Mifa A1 e F10, in prova gli speaker di qualità a basso costo

Macitynet prova Mifa A1 e F10, due speaker Bluetooth compatti e portatili che suonano come altoparlanti molto più grandi: ottimi materiali e una resa sonora che non ci si aspetta

Di recente abbiamo scoperto Mifa, un nuovo brand che produce casse Bluetooth. Abbiamo provato per qualche settimana i modelli A1 e F10, diversi per categoria ma simili nelle dimensioni, nella potenza e nella fascia di prezzo. Uno, F10, è più indicato per l’ascolto musicale all’aria aperta, l’altro, A1, entra in una mano ma da solo può riempire una stanza di medie dimensioni.

Il punto di forza di questo brand non è solo nella qualità audio ma anche in quella dei materiali, curati e rifiniti fin nei minimi dettagli. Di seguito un’analisi delle due casse e le nostre impressioni al termine delle prove.

Mifa A1

F10, com’è fatto

Mifa F10 è uno speaker di forma circolare, diametro 8.3 centimetri e spessore 3.7 centimetri. La cassa è realizzata in policarbonato molto robusto, bloccato con delle viti esagonali che ne rafforzano le giunture. Al tatto risulta piuttosto solido e apparentemente capace di resistere ad urti e cadute, complice di questa impressione anche l’ampia cornice in gomma che riveste gran parte dello speaker.

Su un lato è presente un gancio per poter fissare il moschettone incluso in confezione, una soluzione pratica per poter appendere la cassa al passante dei pantaloni o alla fibia di uno zaino. La base è contornata da un anello in gomma che permette di appoggiarla su una superficie piana senza che possa scivolare via.

La superficie superiore è traforata e protegge il driver da 3W, mentre lungo il bordo troviamo i tasti On/Off, (+), (-) e un tappo che protegge l’ingresso microUSB per la ricarica della batteria e lo slot microSD per la lettura di file audio senza l’abbinamento Bluetooth a uno smartphone.

A1, com’è fatto

Grossomodo, Mifa A1 è grande quanto F10. Cambia la forma, è infatti un parallelepipedo di 8.5 x 8.5 x 4.5 centimetri, dal design più elegante e raffinato. Tutta la cassa è in policarbonato rivestito da uno strato di gomma molto piacevole da toccare, anche se raccoglie facilmente le ditate. Sul lato superiore ci sono i tasti On/Off, (-) e (+) mentre sul retro è presente il coperchio che protegge l’ingresso microUSB per la ricarica della batteria, lo slot microSD e la presa AUX.

Sulla base ci sono due piedini in gomma molto appiccicosa, a un angolo i due fori per fissare il laccio da polso incluso in confezione mentre la facciata frontale è rivestita in tessuto intrecciato, a protezione del driver da 5W incorporato.

Come vanno

La qualità delle casse audio è pressoché simile. Entrambi riproducono fedelmente tutte le frequenze, con un’ottima resa dei medio-alti e una migliore riproduzione dei bassi per quanto riguarda A1, grazie alla presenza del radiatore passivo.

Al massimo del volume suonano davvero fortissimo, da non credere se si considera le ridotte dimensioni della cassa. Il produttore ha di fatto ottimizzato gli spazi integrando in casse così piccole dei driver dalla resa sonora di livello superiore, specialmente se la si raffronta alla maggior parte delle casse audio di pari dimensioni attualmente in commercio.

Entrambe le casse, come dicevamo, hanno un sistema di stabilizzazione in gomma proprio perché se non ci fosse, “ballerebbero” sul piano di appoggio. Abbiamo infatti provato a posizionare entrambe sulla scrivania facendole appoggiare su un lato libero dalla gomma e con brani come Brass Monkey dei Beastie Boys o Silent Shout dei The Knife, il risultato è stato vederle saltellare a ritmo di musica sulla superficie.

Dati tecnici

Per quanto riguarda l’autonomia, F10 assicura all’incirca 9–10 ore di riproduzione continuata al massimo del volume, mentre per A1 l’autonomia complessiva sale a 12 ore circa. Entrambe sono certificate IP56, quindi resistenti alla polvere e agli getti d’acqua, con una maggiore resistenza per F10 per quanto riguarda urti e cadute.

Conclusioni e prezzo al pubblico

Le due casse di Mifa sono prodotti davvero completi, e un vero affare se le si raffronta al prezzo di vendita. Mifa F10 costa 19,99 euro mentre Mifa A1 costa 22,99 euro, prezzi davvero concorrenziali non solo per la resa sonora assicurata ma per la cura e la qualità dei materiali, superiore alla gran parte delle soluzioni concorrenti in commercio. Chi cerca una cassa di buona qualità per amplificare la musica dello smartphone o ascoltare quella archiviata in una scheda microSD, troverà in entrambe le casse un valido prodotto, potente e anche bello da vedere.