Mpow Elk, le cuffie Bluetooth per sportivi che non cadranno dalle orecchie

Macitynet prova Mpow Elk, un paio di auricolari Bluetooth in-ear pensati per l'allenamento sportivo: con un cavo forse un tantino troppo lungo, hanno gli archetti per bloccarsi saldamente alle orecchie

Mpow Elk

Quando le classiche cuffie Bluetooth in-ear continuano a cadere, potrebbero essere una buona alternativa le Mpow Elk che abbiamo avuto modo di provare di recente. Sebbene in passato abbiamo testato centinaia di auricolari in-ear tranquillamente in grado di resistere anche a violenti scuotimenti della testa grazie ad alette interne o sistemi proprietari, la conformazione delle orecchie, come le impronte digitali, è diversa per ogni individuo: c’è quindi chi potrebbe non trovare le classiche cuffie comode o stabili durante l’attività sportiva. Quelle di Mpow superano questo ostacolo grazie ad un uncino che abbraccia l’orecchio offrendo un maggiore sostegno per ciascuna cuffia.

Mpow Elk

Come sono fatte

Ciascun auricolare è accompagnato, come dicevamo, da un archetto in plastica piuttosto flessibile. Non bisogna lasciarsi tradire dalle apparenze: il materiale è di ottima qualità e si flette più di quanto si possa immaginare. In una foto, che alleghiamo di seguito, abbiamo anche esagerato, allargandolo oltre misura, proprio a conferma della qualità e della resistenza degli uncini. Per questa ragione si infilano con facilità e si adattano tranquillamente all’orecchio, bloccando adeguatamente la cuffia.

Mpow Elk

Ciascun auricolare è accompagnato come di consueto da un gommino intercambiabile. In confezione ce ne sono altre due coppie, di diverse misure (S, M, L), per potersi così adattare ad ogni persona. Il corpo delle cuffie è di medie dimensioni (circa 3,3 x 1,6 x 0,8 centimetri) in quanto deve contenere la batteria su quella di sinistra, dove troviamo anche l’ingresso microUSB per la ricarica ben protetto da un tappo in rigida gomma, ed i tasti “+” e “-“, Multifunzione ed il LED di funzionamento in quella di destra.

Non sono tra le più leggere: sulla nostra bilancia da cucina pesano 20 grammi, 5 grammi più di altre cuffie sportive che abbiamo provato in passato, un aumento certamente dettato dalla presenza dei due archetti anche se, all’atto pratico, la differenza con le altre in questo senso non si nota. Non ci è invece piaciuto il cavo, lungo 54 centimetri, davvero troppi considerando che andrà a scendere dietro la nuca e in qualche caso, come spiegheremo più avanti, potrebbe risultare scomodo.

Come vanno

Musicalmente parlando, sono ottime. Al massimo del volume, anche grazie all’insonorizzazione dei gommini in-ear, sono davvero molto potenti. E’ in questa condizione che si apprezzano maggiormente i bassi, che perdono invece tono abbassando il volume del dispositivo (nel nostro caso un iPhone 6 Plus) intorno al 75%.

Buone anche le frequenze medie ed alte, che abbiamo particolarmente apprezzato con gli assoli di chitarra e con il parlato di brani come Back in Black degli AC/DC, ma le cuffie si fanno piacere, anche con brani come il Notturno N.2 in Mib Mag Op.9 di Chopin, nonostante difficilmente sarà un brano che ascolteremo durante un allenamento in palestra. Tuttavia è proprio la buona insonorizzazione che ce le fa preferire anche a cuffie come le EarPods di Apple per rilassarsi sul divano estraniandosi completamente dai rumori esterni.

In generale l’equalizzazione è comunque davvero notevole. Con Fireball dei Deep Purple ben si distingue l’introduzione del brano dove c’è un graduale passaggio del flusso sonoro dall’orecchio sinistro a quello destro.

Mpow Elk

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, le abbiamo indossate per una corsa apprezzando favorevolmente il sistema degli uncini che davvero tengono al loro posto entrambe le cuffie. Anche con bruschi movimenti del capo non sono mai cadute, neanche quando abbiamo azzardato una capriola sul materassino.

Meno apprezzata, come accennato in precedenza, la lunghezza del cavo, che anche nelle corse più tranquille saltella dietro la nuca, diventando alla lunga snervante. In questo senso la società avrebbe potuto rimediare con uno di quei sistemi con elastici o con clip in plastica già visti in altre cuffie per accorciare la lunghezza del cavo regolandola a misura della propria testa. Ad ogni modo, per quanto ci riguarda, abbiamo risolto con un piccolo nodo.

Mpow Elk

Conclusioni

Consigliamo certamente queste cuffie a chi cerca un sistema di bloccaggio degli auricolari più stabile di altri, proprio per via della presenza dei due archetti. La qualità di riproduzione è buona, anche l’autonomia, in base alle nostre prove di circa 5 ore con una sola carica. Possono funzionare anche per rispondere alle telefonate grazie al microfono incorporato, ed i tasti incorporati permettono di gestire tutto dalla cuffia destra senza dover maneggiare con lo smartphone collegato in Bluetooth.

Pro

– Stabili
– Potenti
– Microfono per le telefonate
– Gestione comoda di musica, volume e telefonate

Contro

– Cavo troppo lungo

Design:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Facilità-d'uso:
5 out of 5 stars (5,0 / 5)
Prestazioni:
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Average:
4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Prezzo al pubblico

Le cuffie Mpow Elk sono in vendita su Amazon per 19,99 euro.

Mpow Elk