MacBook Pro 2018, tutte le novità una per una

Apple ha presentato i MacBook Pro 2018, ma cosa cambia rispetto al modello precedente? Ecco le novità, analizzate una dopo l’altra

MacBook Pro 2018, tutte le novità una per una

A prima vista sembrano identici, ma i MacBook Pro 2018 sono in realtà molto diversi dai modelli del 2016 e del 2017. Vediamo in questo articolo tutte le novità e un confronto con i vecchi modelli

Cosa cambia rispetto ai Pro 2017

Novità MacBook Pro 2018, in elenco una per una

Tastiera migliorata

Innanzitutto i nuovi modelli includono un nuovo meccanismo a farfalla per le tastiere che, secondo quando scrive Apple, offre «Un’esperienza d’uso migliore». In realtà non sono stati risolti i problemi di affidabilità nella digitazione di cui tantissimi utenti si sono lamentati negli anni precedenti, ma pare che ci sia un miglioramento soltanto dal punto di vista della silenziosità.

Display True Tone

I nuovi MacBook Pro 2018 sono i primi Mac dotati degli schermi True Tone di Apple. La tecnologia ha debuttato negli iPad Pro e sostanzialmente è in grado di analizzare la luce ambientale e regolare di conseguenza il bilanciamento colore dello schermo in modo tale che i colori vengano sempre visualizzati nel modo più accurato possibile.

Bluetooth 5.0 e Touch Bar migliorata

Tra le novità MacBook Pro 2018 c’è poi l’ingresso della tecnologia 5.0 per il Bluetooth su un Mac. I nuovi modelli, dotati di TouchBar, incorporano poi il chip T2 di Apple che ha fatto il suo primo debutto sull’iMac Pro.

Questo componente controlla la fotocamera FaceTime, gli altoparlanti (e l’audio in generale) e l’SSD, liberando così la CPU principale da diversi compiti per assicurare una maggiore potenza di calcolo. RIcordiamo che il chip T2 ha anche un hardware dedicato per la crittografia dei dati sull’SSD senza influire sulla potenza del processore.

Novità MacBook Pro 2018, in elenco una per una

Hey Siri

Il cambiamento però più importante introdotto dal chip T2 è l’aggiunta del comando “Hey Siri”, che rende i nuovi MacBook Pro 2018 i primi in assoluto a supportarlo. Con l’arrivo di macOS Mojave, che introdurrà l’app Casa su Mac, sarà perciò possibile controllare tutti i dispositivi HomeKit installati in casa direttamente dal portatile e senza dover pigiare alcun tasto.

MacBook Pro 13 pollici 2018

Novità MacBook Pro 2018, in elenco una per una

Il primo con 4 core

Mentre il modello base da 13 pollici senza Touch Bar è rimasto invariato (prezzo compreso), ci sono numerose novità per il MacBook con TouchBar.

E’ innanzitutto il primo portatile Pro da 13’’ ad essere disponibile con un processore a 4 core. Con velocità di clock a 2.3 GHz e Turbo Boost fino a 3.8 GHz, ha così le stesse velocità del chip quad-core del MacBook Pro 15’’ dello scorso anno, con l’unica differenza che nel nuovo 13’’ ci troviamo di fronte ad un processore i5 anziché un i7.

Con un’aggiunta di 360 euro è eventualmente possibile optare per un processore i7 quad-core a 2.7 GHz e Turbo Boost fino a 4.5 GHz. Per fare un confronto, il miglior processore disponibile sul 15’’ dello scorso anno aveva un Turbo Boost fino a 4.1 GHz, quindi il nuovo 13’’ dovrebbe facilmente superarlo nelle performance multi-core.

Inter Iris Plus 655 e 2 TB di capacità

Nuovo anche il chip grafico Intel Iris 655, un leggero miglioramento rispetto all’Inter Iris Plus 650 che troviamo sul 13’’ dello scorso anno. E’ inoltre possibile aumentare la capacità del disco fisso fino a 2 TB (+ 1.750 euro) mentre lo scorso anno il maggiore aggiornamento disponibile si fermava ad 1 TB (+ 750 euro).

Batteria

Migliora poi la batteria: nel vecchio 13’’ avevamo una batteria da 49,2 watt-ora mentre il nuovo MacBook Pro 13 pollici monta un’unità da 58 watt-ora. Per il momento dobbiamo farci bastare questi numeri mentre un futuro test ci potrà dire se ci sono effettivi miglioramenti sull’autonomia del portatile.

Prezzo

Il prezzo del MacBook Pro 13 pollici 2018 nel modello base rimane lo stesso della generazione precedente: 2.099 euro.

MacBook Pro 15 pollici 2018

Novità MacBook Pro 2018, in elenco una per una

Tanta RAM e una batteria più grande

Molte più novità per il nuovo MacBook Pro 15 pollici 2018, a partire dalla quantità di RAM opzionale. Quest’anno il più grande portatile di Apple può avere fino a 32 GB di RAM (+ 480 euro), con un importante miglioramento anche per quanto riguarda le specifiche tecniche. Si passa infatti da una LPDDR3 dello scorso anno ad una DDR4 a 2400 MHz per i nuovi banchi di RAM.

Questo aggiornamento dovrebbe influire sulla durata della batteria, che tuttavia è più grande del 10% rispetto allo scorso anno (nei modelli 2017 c’è una batteria da 76 watt-ora mentre i nuovi Pro 15’’ 2018 hanno una batteria da 83.6 watt-ora), quindi l’autonomia finale non dovrebbe subire differenze.

Nuovo processore

L’aggiornamento più importante riguarda il processore, il nuovo Intel 6 core di ottava generazione. Questo chip ha una frequenza di clock a 2.2 GHz con Turbo Boost a 4.1 GHz, specifiche analoghe a quelle della generazione precedente. Tuttavia date la capacità di cache e i miglioramenti in velocità, il nuovo MacBook Pro 15’’ 2018 dovrebbe superare il modello precedente in termini di prestazioni single-core, anche nella versione base con 16 GB di RAM. Ovviamente il balzo più grande si avrà nelle prestazioni multi-core grazie al nuovo chip a 6 core che dovrebbe letteralmente stracciare il vecchio Pro 15’’.

Se tutta questa potenza non basta è comunque possibile potenziare il processore con una spesa aggiuntiva di 480 euro, che permetterà di avere un processore i9 a 2.9 GHz e Turbo Boost fino a 4.8 GHz, ad oggi la velocità più alta mai vista su un Mac.

Più spazio per i file e nuova scheda grafica

Chi ha grosse esigenze di spazio può ora scegliere l’opzione con SSD da 4 TB (+ 4.080 euro). Piccolo upgrade poi per il chip grafico: nel modello base gli utenti troveranno una Radeon Pro 555X ma, con una spesa aggiuntiva di 120 euro, è possibile optare per la 560X (entrambe con 4 GB di memoria GDDR5) che offre solo un leggero aumento della velocità di clock. Per approfondire il discorso sarà necessario un test sul campo.

Approfondimenti

Trovate tutte le notizie aggiornate sui MacBook Pro 2018 e modelli precedenti nella nostra sezione dedicata.

Per i costi dettagliati delle configurazioni dei nuovi MacBook Pro vi rimandiamo alla relativa pagina di Apple Store online.