Home Macity Hi-Tech Premio James Dyson 2020 a un dispositivo domestico per lo screening del...

Premio James Dyson 2020 a un dispositivo domestico per lo screening del tumore al seno

Un dispositivo domestico per lo screening del tumore al seno da eseguire a casa è il progetto vincitore dell’edizione internazionale del James Dyson Award 2020. La giuria del James Dyson Award, il concorso internazionale di progettazione e design che premia le idee che propongono soluzioni innovative a problemi reali, ha scelto i progetti vincitori della sedicesima edizione.

Dopo l’annuncio dell’edizione italiana, di alcune settimane fa, e della partecipazione di un giovane italiano al premio internazionale, ecco ora i vincitori del James Dyson Award 2020, la fase internazionale del concorso del costruttore di elettrodomestici smart. Il vincitore internazionale – scelto da James Dyson in persona – è stato annunciato il 19 novembre e si aggiudicherà il premio finale di 35.000 euro (più 5.500 per l’università di provenienza).

Dyson ha premiato anche la sostenibilità: per la produzione di materiali hi-tech per la produzione di energia rinnovabile è stato premiato AuREUS System Technology, inventato da Carvey Ehren Maigue, 27 anni. Si tratta di un nuovo materiale, ottenuto dalle coltivazioni di scarto, capace di convertire la luce UV in energia rinnovabile.

Il primo classificato: Blue Box

Blue Box è il vincitore internazionale del James Dyson Award 2020. Inventato da Judit Giró Benet, 23 anni, rappresenta una nuova modalità per individuare il tumore al seno, in ambiente domestico, utilizzando un campione di urina e di un algoritmo dotato di intelligenza artificiale per rilevare i primi segnali di tumore al seno. Questo mette le donne nella condizione di prendersi cura della propria salute grazie a un’alternativa non invasiva, indolore e a basso costo. 

Il dispositivo esegue un’analisi chimica del campione di urina e trasmette i risultati al Cloud.  Qui, l’algoritmo basato sulla AI reagisce a metaboliti specifici presenti nelle urine, fornendo all’utente una diagnosi. Il dispositivo è collegato a un’app che controlla tutte le comunicazioni nei confronti delle utenti, mettendole immediatamente in contatto con un operatore sanitario, nel caso in cui il campione risulti positivo.

I prossimi anni saranno cruciali per Judit poiché con il suo team lavorerà alle ultime fasi del processo di prototipazione, essendo pronti per studi sull’essere umano e per studi clinici, e procedendo di pari passo con l’indispensabile deposito brevettuale. 

Judit, ingegnere biomedico 23enne, laureata all’Università di Barcellona, ha commentato così la vittoria: “Blue Box ha il potenziale di rendere lo screening tumorale parte della routine quotidiana. Può aiutare a cambiare il modo in cui la società lotta contro il tumore al seno, facendo sì che le donne possano evitare una diagnosi in stadio avanzato. Il giorno in cui James Dyson mi ha comunicato di aver vinto il premio internazionale è stato un vero punto di svolta poiché il premio in denaro mi permetterà di brevettare ulteriormente e di velocizzare la ricerca e lo sviluppo. Ma, soprattutto, sentire che crede nella mia idea mi ha dato la fiducia di cui ho bisogno in questo momento di vitale importanza”.

James Dyson, Fondatore e Ingegnere Capo Dyson, ha sottolineato: “Purtroppo ho assistito in prima persona agli effetti strazianti del cancro e, come scienziati e ingegneri, dovremmo fare tutto il possibile per superare questa terribile malattia. Judit ha messo insieme hardware, software e IA, in modo impressionante, per creare un prodotto ben progettato che potrebbe rendere lo screening del cancro parte della vita quotidiana. I dati che la Blue Box raccoglie e memorizza nel Cloud forniranno una visione d’insieme che può consentire un trattamento più preciso e ampliare la conoscenza globale del cancro. Merita tutto il supporto che può ottenere, soprattutto adesso che si avvia a percorrere il complesso iter di approvazioni in ambito medico e scientifico”.

Il vincitore della categoria Sostenibilità

Il primo vincitore in assoluto del James Dyson Award per nella nuova categoria Sostenibilità sta affrontando la sfida di come potremmo produrre energia rinnovabile dalla luce attraverso il riciclaggio dei rifiuti in modo più efficiente.

AuREUS, inventato da Carvey Ehren Maigue della Mapua University di Manila, nelle Filippine, è un materiale che può essere applicato su una struttura o superficie preesistente per raccogliere la luce UV e convertirla in luce visibile per generare elettricità, cosa che i tradizionali pannelli solari non sono in grado di fare. Che splenda il sole o che sia nuvoloso, il dispositivo di Carvey genererà comunque elettricità in quanto le particelle in esso contenute assorbono la luce UV, facendo sì che esse si illuminino. 

Quando le particelle si “riposano”, rimuovo l’energia in eccesso e quest’ultima “fuoriesce” dal materiale come luce visibile, la quale successivamente può essere trasformata in elettricità. AuREUS ha il potenziale di convertire più energia solare in energia rinnovabile rispetto ai pannelli solari e può funzionare a pieno regime anche quando non direttamente esposto alla luce solare. I test attuali indicano che è in grado di produrre elettricità per il 48% del tempo, rispetto al 10-25% delle celle fotovoltaiche.

dyson v11 mia 30

Il premio James Dyson Award 2020 è dedicato agli studenti universitari (e ai neolaureati) con l’abilità e l’ambizione di risolvere i problemi di domani. Le soluzioni più brillanti sono selezionate da James Dyson in persona e mostrano ingegno, sviluppo iterativo e commerciabilità. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Dyson sono disponibili da questa pagina. Tutte le notizie che riguardano l’industria tecnologica che guarda alla sostenibilità dell’ambiente si possono trovare nella sezione Green Tech di Macitynet.

Per approfondire le tecnologie Dyson e le impressioni d’uso di Dyson V10 a questo nostro articolo, oppure la recensione di Dyson V11 Absolute Extra Pro il modello più potente e completo del costruttore.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,934FansMi piace
93,806FollowerSegui