Apple al lavoro per migliorare mappe e servizi di localizzazione

di |
logomacitynet696wide

Apple è a lavoro per “migliorare radicalmente l’uso delle mappe e i servizi basati sulla localizzazione”. L’obiettivo della Mela è svelato da due nuove ricerche di personale pubblicate sul sito ufficiale per le posizioni di iOS Maps Application Developer. Cupertino punta a staccarsi ulteriormente da Google per i servizi di localizzazione?

mappe CupertinoApple è al lavoro per “migliorare radicalmente come le persone interagiscono con le mappe e con i servizi basati sulla localizzazione”. L’obiettivo dichiarato direttamente da Apple è contenuto in due nuove ricerche di personale pubblicate sul sito ufficiale della Mela e scoperte da AppleInsider. Le due nuove figure verranno inserite nel team che si occupa delle Mappe per iOS: ai candidati  è richiesta comprovata esperienza nella programmazione a oggetti, esperienza a livello di applicazione e anche di interfaccia utente. Tra gli altri requisiti ricordiamo la conoscenza di Objective-C, C o C++, la SDK di iOS e la programmazione in Cocoa. Le due nuove posizioni e l’obiettivo dichiarato di Apple lasciano intuire nuovi interessanti sviluppi per quanto riguarda non solo l’app Mappe, mai aggiornata o migliorata fin dalla comparsa del primo iPhone, ma anche per possibili nuovi sviluppi nel campo social e delle localizzazione.

L’impegno di Cupertino nel settore mappe e localizzazione non è nuovo: ricordiamo che in passato Apple ha acquisito due piccole società specializzate in questo settore (Poly9 per la rappresentazione cartografica 3D e nel 2009 PlaceBase). Oltre a rinforzare il team di sviluppo, ricordiamo precedenti ricerche di personale, Apple segue direttamente con i propri server e database le funzioni di localizzazione per tutti i dispositivi iOS, una gestione interna avviata solo dopo un periodo iniziale in cui questi servizi erano gestiti da Google e Skyhook.

Secondo le voci di corridoio tutti questi segnali puntano nella stessa direzione: Cupertino ha in cantiere una nuova versione di Mappe ma anche nuovi servizi social, come per esempio la funzione Find My Friends, infine sembra emergere la volontà di staccarsi sempre più dai servizi per mappe e cartografia fino ad oggi erogati da Google.