Apple all’attacco: via le notizie sul cubo e sui nuovi G4!

di |
logomacitynet696wide

C’era da aspettarselo.La curiosità  degli utenti e dei siti Mac ancora una volta al centro di promesse di azioni legali da parte di Apple.Tra pubblicazioni, lettere dei legali, foto che compaiono e scompaiono si combatte la guerra dei click.

Cosa non si farebbe per un click un più…Stiamo assistendo al classico show pre-keynote. Ogni qualvolta si avvicina una importante presentazione di nuovi prodotti i siti di “rumours” si scatenano nel pubblicare foto, disegni più o meno schematici e configurazioni carpite a qualche dipendente Apple più o meno infedele.Ma perché Apple se la prende tanto? Il MacWorld e la relativa presentazione di Steve Jobs sono un evento importantissimo per Cupertino: il successo della conferenza si misura in utenti collegati, in click sul sito dove lanciare la presentazione in QuickTime streaming e il tutto va come sempre riportato come un nuovo successo nei confronti dei concorrenti.Dall’altra parte i siti come Apple Insider, Macintouch e qualche altro sito minore o copia di questi sperano, nel pubblicare foto o resoconti anticipati di guadagnare qualche click in più per i loro banner.
Apple ovviamente vuole gestire in proprio l’effetto sorpresa sui propri prodotti anche perché questo corrisponde a strategie di marketing ben precise, studiate da lungo tempo e protette da ferree regole interne per evitare la diffusione la fuga di notizie.Questo gioco sta diventando ormai uno standard dei periodi pre-expo e l’utente deve dare la caccia alle pagine sui siti di rumours prima che Apple le faccia cancellare.
Questa volta é toccato anche al serio MacInTouch (forse aveva davvero colto nel segno!) che ha rimosso le notizie dal proprio sito ma ha anche risposto per le rime attraverso il proprio avvocato all’azione legale di Apple.Tanto rumore per nulla? Basterà  avere pazienza solo per qualche ora…
Il Keynote non é così tanto lontano.
Limitiamoci a fare qualche ipotesi: le certezze arriveranno il 19.