Cosa manca agli iPhone? Apple e AT&T lo chiedono ai clienti

di |
logomacitynet696wide

Due differenti questionari sul telefono di Cupertino sono stati resi pubblici sulla rete in questi giorni: nel primo Apple chiede al un cliente insoddisfatto il motivo della restituzione di iPhone, nell’altro AT&T vuole conoscere l’esperienza d’uso e le mancanze riscontrate tra le funzionalità  del cellulare. Entrambe le liste possono darci un traccia nella direzione in cui si potrà  muovere l’aggiornamento software e quello hardware del dispositivo.

Cosa manca ad iPhone per farne un telefono perfetto? La domanda non se la pongono gli acquirenti dubbiosi se tuffarsi nell’acquisto del cellulare più interessante del momento o se aspettare ancora una sua evoluzione o un modello successivo.

Una traccia di quello che ci potremmo aspettare nei prossimi aggiornamenti software non di mantenimento o in un prossimo modello hardware è possibille trovarla in due questionari distribuiti da Apple e AT&T che il telefono hanno sviluppato insieme e commercializzano insieme.

Nel primo questionario, che vi proponiamo tradotto, Apple chiede a un cliente “perduto” quale siano tra le seguenti le mancanze che lo hanno convito a restituire il cellulare:
– Possibilità  di sincronizzare calendari e contatti senza fili
– Zoom nella fotocamera o disponibilità  di risoluzioni più alte
– SMS di gruppo
– Impossibilità  di collegamento a Corporate Email
– Giochi iPod, altr giochi
– MMS (messaggi video o con immagini)
– Possibilità  di scaricare e far girare applicazioni
– Chiamata Vocale
– Suonere scaricabili
– Batteria removibile
– Disponibilità  di caratteri stranieri sulla tastiera a schermo
– Instant messaging (iChat o simili n.d.r.)
– Capacità  GPS
– Possibilità  di far girare applicazioni MS Office
– Possibilità  di scaricare o caricare archivi direttamente da iPhone
– supporto Flash in Safari
– Copia e incolla

Il secondo è semplice questionario sulla soddisfazione del cliente distribuito da AT&T, anche qui si chiedono i punti deboli o le mancanze o in pratica le caratteristiche che si vorrebbero vedere implementate nel proprio iPhone o in una prossima versione:
– 3G (supporto UMTS)
– GPS – navigazione
– Picture Messaging (MMS)
– iChat (Instant Messaging)
– Modalità  landscape per il programma eMail
– Supporto Corporate Email
– Possibilità  di usare iPhone con altri provider (non solo AT&T)
– Suonerie scaricabili
– Batterie sostituibili dall’utente
– Capacità  di memorizzazione maggiore
– Funzione di ricerca nei contatti
– Possibilità  di modificare i documenti

Come abbiamo detto più volte, la gran parte di queste “mancanze” sono frutto di scelte progettuali del software e, a parte la radio 3G/UMTS, il ricevitore GPS incorporato e la batteria sostituibile, possono essere implementate con aggiornamenti software.

Certo è che Apple una volta avute le risposte farebbe bene a seguire i consigli degli utenti altrimenti vedrà  gran parte del lavoro svolto dagli sviluppatori indipendenti che, pur senza un kit di sviluppo “benedetto” dalla casa madre, stanno implementando molte delle funzionalità  che iPhone all’uscita dalla fabbrica nega ai propri acquirenti.