Google image ads: pubblicità  per cellulari e smartphone

di |
logomacitynet696wide

D’ora in poi le ricerche eseguite su Internet tramite cellulari e smartphone includeranno sempre più spesso anche una pubblicità. Un solo banner per pagina, grafico o testuale oppure entrambi i formati ma sempre leggero e veloce da scaricare. Google entra nella pubblicità mobile e detta le regole che devono soddisfare inserzionisti e navigatori Web

Lanciamo il nostro programma di navigazione Web preferito, inseriamo la parola chiave per quello che stiamo cercando e Google presenta una serie impressionante di risultati. A lato di pagina compaiono anche alcune inserzioni pubblicitarie solo testuali: la pubblicità  online è un settore costantemente in crescita e gli annunci legati alla ricerca su Internet sono un campo in cui Google eccelle. Tutto questo accadrà  sempre più spesso anche per le nostre navigazioni tramite dispositivi mobile e tascabili, iPod touch e iPhone inclusi: Google entra ufficialmente nella pubblicità  per i piccoli schermi

Nel corso della giornata di ieri Google ha annunciato la sua nuova iniziativa per offrire banner pubblicitari basati su immagini per telefoni e smartphone. Si tratta di piccoli e leggeri banner pubblicitari grafici adatti per dimensione e formato allo schermo dei dispositivi mobile su cui verranno visualizzati, anche in questo caso a seconda della parola ricercata dall’utente.

I banner di esempio offerti dalla divisione Google che si occupa di tecnologia mobile possono essere immagini nei formati gif, jpg, png. Gli esempi che riportiamo in questo articolo sono quelli originali di Google (visibili in questa pagina) e appaiono come sarebbero visualizzati su qualsiasi dispositivo mobile all’interno di una pagina XHTML. Il banner pubblicitario è composto da una piccola immagine e dal collegamento sottostante alla pagina web dell’inserzionista.
Oltre a rispettare formato e dimensioni compatibili con il mondo cellulare, anche il collegamento o link che fa parte del banner deve rimandare a un sito Web appositamente realizzato per cellulari, smartphone e dipositivi mobile in generale. Il sistema di pagamento è basato sul cost-per-click: l’inserzionista paga solamente quando l’utente clicca sul banner.
Ancora, l’inserzionista può realizzare una pubblicità  solo grafica, solo testuale o un misto di entrambe: Google visualizzerà  la versione più adatta per il dispositivo in questione.
Nelle pagine di ricerca di Goole comparirà  sempre solo una singola pubblicità  in ogni schermata, questo per le dimensioni ridotte degli schermi e a vantaggio dell’inserzionista che apparirà  sempre come unico banner visualizzato.
Un video YouTube realizzato da Google spiega nei dettagli il funzionamento del nuovo sistema pubblicitario Image Ads: inseriamo qui in basso il collegamento al video per tutti i lettori interessati all’argomento.