LCD, stop ai prezzi

di |
logomacitynet696wide

Dopo mesi di crescite continue e costanti per la prima volta a giugno i prezzi dei display LCD si sono arrestati. Ma per vedere una discesa dei costi bisognerà  attendere ancora.

La corsa dei prezzi dei display TFT, alla base dei monitor LCD, si è arrestata. Lo si apprende leggendo alcuni dati pubblicati nei giorni scorsi dal giornale giapponese Nihon Keizai Shimbun.

Si tratterebbe del primo stop dopo aumenti di prezzo iniziati nel corso del passato autunno e che si sono ripercossi ininterrottamente fino a maggio. Unica eccezione i costi dei 15 pollici per portatili. In questo campo la domanda è ancora crescente e si potranno avere ancora aumenti sia in questo che nei mesi immediatamente a venire.

Lo stop al continuo aumento di costi degli LCD, che ha determinato non pochi problemi, tra gli altri, anche ad Apple, non significa però che i prezzi inizieranno a scendere.
Salvo, anche in questo caso, poche eccezioni (come i display per i monitor da tavolo da 15 pollici che potrebbero scendere di qualche dollaro), i listini dei TFT resteranno gli stessi ancora per qualche mese. I produttori, infatti, avvertono gli effetti di una diminuzione della domanda in questo settore, causata dai costi troppo elevati ma anche da vendite di PC al di sotto del previsto, e temono di vedere ridotti i loro margini di profitto.
Più specificatamente, sostiene il giornale on line Taiwanese, la paura è quella di non riuscire a raccogliere abbastanza denaro per portare a termine la costruzione di linee di produzione di quinta generazione.