Microproiettore nel prossimo iPhone?

di |
logomacitynet696wide

Secondo il sito DigiTimes Apple, Samsung, Nokia e altri importanti nomi dell’IT mondiale sarebbero interessati ai micro-proiettori: verranno integrati all’interno di nuovi dispositivi digitali e smartphone previsti entro il 2009. L’ennesima tentazione IT che nasce altrove e, ripresa dai rumors, coinvolge (erroneamente?) anche la Mela?

In più di una occasione le indiscrezioni che riportano l’adozione di una nuova tecnologia spesso finiscono con il coinvolgere erroneamente anche Apple. I rumor in questione vedono giusto nel captare e riportare un interesse crescente e magari anche verificato per quanto riguarda altre aziende e costruttori, ma che poi si rivelano completamente false nel caso particolare di Apple. Proprio in questa categoria di indiscrezioni sembra ricadere l’ultimo “scoop” proveniente dal non sempre affidabile DigiTimes. Secondo questi Foxlink sta sviluppando una serie di micro-proiettori in collaborazione con alcuni importanti nomi dell’IT mondiale, un nuovo componente che sempre secondo le fonti anonime orientali sarà  integrato all’interno di nuovi dispositivi tascabili di cui è previsto l’arrivo entro il 2009. La notizia, per quel che ci riguarda, è che oltre a Nokia, Samsung e altri grandi non nominati direttamente, tra le società  che abbracceranno questa tecnologia c’è anche Cupertino.

E’ fuori discussione che i micro-proiettori integrabili nei player multimediali tascabili e più ancora negli smartphone di nuova generazione rappresentino un’idea in grado di interessare più di un costruttore. Viceversa appare molto meno credibile che anche Apple stia pensando a un dispositivo dotato di questa funzionalità  almeno nel breve periodo. Pur offrendo risultati discreti in termini di qualità  video e anche una serie di funzionalità  interessanti e fantasiose, pensiamo alla riproduzione sullo schermo proiettato di film e videogiochi direttamente dallo smartphone, la tecnologia non sembra ancora così matura e pronta per sbarcare in un tascabile della Mela.

Per altro un dispositivo con un proiettore pare essere completamente fuori dallo spirito, passato e presente, che ha guidato Apple, mai propensa ad abbracciare funzioni sopra le righe come potrebbe essere quella di un proiettore. Basti pensare che Apple ancora oggi è l’unica società  al mondo tra quelle che producono lettori MP3 a non avere introdotto un software per la riproduzione di radio in FM nei suoi dispositivi. Rifiutare la radio per ragioni di semplicità  e di focalizzazione del prodotto e poi presentare un iPhone o un iPod touch che proiettano filmati su un muro, al momento, ci sembra una ipotesi davvero poco credibile.

Nell’improbabile caso che Apple rientri davvero tra gli interessati ai micro-proiettori magari per un eventuale futuristico iPod touch, saremo qui per riportare la notizia, nel frattempo consigliamo di non scommettere troppi soldi su iPhone o un touch per l’home theatre.