Musica digitale, per ora Amazon non preoccupa iTunes

di |
logomacitynet696wide

Secondo le cifre delle ultime settimane per ora Amazon non riesce a preoccupare iTunes: solo cinque canzoni vendute ogni 100 del negozio di Apple. Tra i problemi: limitazione geografica del negozio e mancanza di un dispositivo d’immagine come iPod. Resta la speranza dell’integrazione con i servizi di social networking.

Ogni volta che Apple totalizza 100 canzoni vendute da iTunes Amazon ne ha vendute poco più di 5. Il rapporto dimensionale tra i mercati dei due principali protagonisti della musica digitale viene tracciato da Gene Munster di Piper Jaffray in una intervista rilasciata a Billboard.

Il “nanismo” di Amazon nel settore della vendita di canzoni, si apprende dall’agenzia di stampa, in rapporto al busines che genera Apple avrebbe suscitato il disappunto delle grandi case discografiche che avevano puntato molto sul colosso del retail on line per scalfire il predominio di Apple. A questo scopo, come noto, avevano concesso ad Amazon il diritto di vendere canzoni senza DRM, diritto vietato (se non con l’eccezione di Emi) a Cupertino. Ma la strategia è fallita come dimostrano anche altri aspetti del profilo demografico del cliente Amazon: solo il 10% degli acquirenti dei 130 milioni di canzoni del negozio della società  di Seattle aveva già  comprato da iTunes; questo secondo gli analisti è un aspetto molto negativo in prospettiva perché se Amazon vuole crescere deve necessariamente sottrarre clienti ad iTunes visto che è sempre più difficile trovare nuovi utenti per la musica digitale.

Secondo Munster un altro elemento negativo è la limitazione geografica di Amazon (presente solo egli Usa e, da qualche giorno, nel Regno Unito) e la mancanza di un dispositivo come iPod.

L’unico punto di forza di Amnzon è il miglior rapporto di vendita di album a raffronto dei singoli rispetto ad iTunes. Per il resto le cifre sono impietosamente, come detto, a favore del servizio di Apple. Cupertino nel 2008 avrà  venduto 2,4 miliardi di canzoni, Amazon solo 130 milioni. La percentuale di mercato di Amazon è dell’8%, quella di Apple del 75%.

Nel corso del 2009, in ogni caso, Amazon dovrebbe migliorare le sue cifre. Secondo Munster i downloads dovrebbero crescere del 60% arrivando a 208 milioni. Per sfidare realmenter iTunes, in ogni caso, è molto probabile che Amazon debba essere costretta a seguire altre strade, in particolare quella dell’integrazione con i servizi di social networking.