Natale su App Store, vendite boom

di |
logomacitynet696wide

Le statistiche di App Store sono ancora incomplete per lo stop al sistema di tracciamento delle applicazioni dettato dalla chiusura di iTunes Connect, ma i primi segnali che arrivano dai grandi sviluppatori sembrano raccontare una storia che contiene numeri eccezionali.

In attesa che App Store riapra a pieno regime, accogliendo nuove applicazioni ma anche dando agli sviluppatori modo di verificare che cosa è successo durante il Natale in termini di vendite e download, cominciano ad arrivare segnali molto positivi per chi cerca qualche conferma sul successo della piattaforma mobile Apple durante il Natale. È, in particolare, Tapulous, la società nota per i suoi “Tap Tap” e di proprietà di Disney, a dare numeri che sembrano eccellenti.

Sfruttando il particolare funzionamento e la connessione a server privati che non dipendono per le statistiche da iTunes Connect, Tap Tap (che per Natale ha rilasciato Tap Tap Revenge 4) sarebbe stata in grado di  grado di tracciare fino a 45mila download l’ora delle sue applicazioni nei giorni di Natale, un numero enorme che è sicuramente influenzato dalla tipologia dell’applicazione (gratuita), dal suo argmento (la musica) e dal fatto che ha una visibilità eccezionale a livello internazionale, ma che nonostante questo lascia allibiti. Per altro anche il confronto con lo scorso anno dimostra chiaramente che la popolarità dei dispositivi iOS potrebbe avere avuto picchi oltre ogni immaginazione visto che stiamo parlando di numeri del 100% superiori a quelli del Natale 2009.

Business Insider, su cui si legge dl successo di Tap Tap, ha anche un altro dato statistico per poter dire che il Natale potrebbe essere stato trionfale per le vendite di App Store e conseguentemente per le vendite dei dispositivi Apple. A fornirlo sono gli utenti che utilizzano l’applicazione Facebook per iPhone, cresciuti di 1,6 milioni nei tre giorni a cavallo di Natale. Anche se non tutti quelli che hanno scaricato e usato l’applicazione del social network saranno nuovi acquirenti di un dispositivo iOS, certamente una buona parte di loro è nuova alla piattaforma. Per altro alla conta potrebbero mancare la stragrande maggioranza di coloro che hanno comprato iPad, visto che per il tablet non c’è una versione nativa di Facebook App.