Quali prospettive per i nuovi portatili top di Apple?

di |
logomacitynet696wide

Il lancio avviene al momento giusto e diversi sono i fattori che fanno presagire un buon successo per le macchine di Apple.

Una delle maggiori critiche all’apparire dei primi modelli di Titaniun era quella che, a parte l’adozione del G4, lo schermo maggiorato e la nuova stupenda livrea esterna, erano poche le motivazioni per passare da un modello precedente alle nuove macchine, un poco di freddezza per il nuovo look squadrato, nessun miglioramento nelle applicazioni tipiche per l’ufficio non avevano impedito pero’ al nuovo portatile Top di Apple di vivere i suoi momenti di gloria soprattutto come macchina per il Video on the road.
Dopo un primo periodo di carenza sul mercato domanda e offerta del TI erano state altissime per calare in coincidenza della presentazione dell’iBook, un successo di Apple che in poco spazio e con una spesa base modesta metteva al servizio degli utenti firewire, videoediting e l’hub digitale alla portata di tutti.

I nuovi modelli, grazie alle migliorie di cui vi raccontiamo nei nostri altri servizi hanno un “appeal” in piu’: lo stimolo all’acquisto per molti vecchi possessori di Powerbook Pismo e Lombard rappresentato da una scheda grafica all’altezza dei concorrenti PC piu’ blasonati e in grado di fare gustare il gioco sul portatile a livelli di consolle, la gestione di un secondo monitor senza fastidiosi rallentamenti, una interfaccia di rete a velocita’ straordinarie, una cache ridotta a 256k ma che funziona alla velocita’ del processore e infine una dotazione di hard disk interni in grado di renderli, in abbinamento al processore G4 dotato di Altivec delle fantastiche workstation portatili per l’audio e il video.
Se Mac OS X manterra’ le sue promesse, e con la versione 10.1 abbiamo visto miglioramenti impensabili sotto molti fronti (si pensi a come si e’ trasformata in meglio la lettura dei DVD con il player software, alla possibilita’ di gestire finalmente i DivX) ottenendo dagli sviluppatori applicazioni all’altezza delle sue potenzialita’ (ad esempio l’ atteso sfruttamento dell’audio multicanale con interfaccie di basso prezzo), avremo un compendio di hardware e software senza uguali e in grado di riempire anche le nicchie di mercato che Apple si era lasciata dietro nell’attesa di passare al nuovo sistema operativo.

Il mercato dell’informatica si muove sempre piu’ su macchine di rimpiazzo e molti utenti si rivolgono al portatile sia come seconda macchina che come sistema principale ultra versatile: i TI rispondono a questa esigenza e la tempistica di uscita sull’arena dell’IT e’ perfetta per gli acquisti sia dei consumer evoluti (spinti dalla vicinanza del periodo natalizio) sia delle aziende e dei professionisti grazie agli acquisti di fine anno e agli incentivi fiscali.