Quark: “Non abbandoneremo il Mac”

di |
logomacitynet696wide

Le voci che si intersecano sui ritardi di Xpress per Mac OS X e sul distacco dalla piattaforma Mac di Quark suscitano una reazione da Denver. “Non lasceremo mai il Mac”, dice il portavoce della società  ad alcuni utenti che scrivono preoccupati.

Quark non ha alcuna intenzione di lasciare il mercato Mac. Quark continuerà  a supportare sia Mac fino a quando ci sarà  richiesta per i suoi prodotti.

Questo il succo di un mail inviato dalla società  di Denver ad alcuni suoi clienti. Una presa di posizione ufficiale e che cerca di mettere fine alla ridda di voci che si sono accavallate su Internet nel giorni scorsi secondo le quali i ritardi che si stanno accumulando nel rilascio della versione per Mac OS X di Xpress sarebbero in realtà  solo un segnale del disimpegno di Quark dalla piattaforma.

“I nostri dati – dice Glen Turpin, portavoce della società  che firma il mail – ci dicono meno operatori del mercato dell’editoria acquistano Mac e che sempre più utilizzatori dei nostri prodotti passano a Windows, ma non per questo noi siamo meno orientati al mondo Mac. Gli utenti Mac costituiscono la maggioranza della nostra base di installato”.
Molti operatori professionali i cui Mac sono stati acquistati quasi esclusivamente per far girare Xpress, infatti, non solo non aggiornano i loro sistemi al nuovo OS, ma neppure upgradano l’hardware proprio in attesa della nuova versione.

Turpin conferma anche che la versione per Mac OS X di Xpress è ormai giunta a buon punto, ma anche che i test non sono ancora terminati “Si tratta di una applicazione di alta qualità  – dice ancora Turpin – che richiede tempo e impegno per un test approfondito”

E per quanto riguarda i presunti problemi nelle relazioni tra Apple e Quark Turpin precisa: “I rapporti tra noi e Apple sono in questo momento i più stretti degli ultimi anni. Resterete sorpresi delle iniziative che metteremo in campo insieme in futuro”

Ricordiamo che Quark Xpress è rimasta l’unica applicazione “strategica” a non essere convertita per Mac OS X. Il suo mancato port, secondo molti osservatori ed analisti, è oggi l’ultimo grande baluardo alla definitiva migrazione verso il nuovo sistema operativo e probabilmente un rilancio della piattaforma.

Secondo alcune voci Xpress per Mac OS X dovrebbe essere presentato nel corso del Macworld Expo di San Francisco e lanciato sul mercato qualche settimana più tardi, probabilmente nel mese di febbraio.