RenderMan arrivera’ su Mac OS X?

di |
logomacitynet696wide

Una delle contraddizioni piu’ grandi della posizione di Steve Jobs come presidente di Apple e allo stesso tempo di Pixar sta nel fatto che l’applicazione principale commercializzata dalla compagnia che ha realizzato Toy Story e Monster’s Inc gira su tantissime piattaforme ma non su Mac OS X.
Ma i tempi stanno per cambiare?

Con l’arrivo di Maya su Mac OS X e con la progressiva apparizione di molte applicazioni specializzate sul nuovo sistema operativo di Apple, la condizione di “non disponibilita’ al momento” sulla piattaforma di Cupertino che si puo’ osservare nella pagina delle faq di RenderMan, sembra essere destinata a cadere.
Nella descrizione di RAT (RenderMan Artist Tool) si legge che la suite di software per il rendering fotorealistico composta da MTOR, il plugin che integra Maya e RenderMan, il software per la creazione di shader Slim, il sistema per la distribuzione del rendering Alfred PRMAan che sta PhotoRealistic RenderMan possono essere utilizzati per qqualsiasi piattaforma che supporta Maya: la cosa ovviamente e’ vera anche per Mac OS X, peccato che RenderMan non sia disponibile sulle macchine con la mela mordicchiata.
Ma l’annuncio di una nuova versione di RenderMan, la 11, che sara’ rilasciata nell’ultimo quarto del 2002 fa suppporre a Dennis Sellers di MacCentral che qualcosa si stia muovendo sulla nostra piattaforma e che la contraddizione di un Jobs che con Pixar mette a disposizione di tutti gli altri il suo eccezionale software di rendering stia per finire.

Forse non sara’ cosi’ presto, ma la relativa facilita’ di porting verso Mac OS X, la sperata disponibilita’ di macchine con precessori piu’ veloci, i recenti acquisti da parte di Apple di tecnologie per gli effetti 3D nel video e il costante supporto ai prodotto di Alias WF che viene dato da Steve Jobs in tutti i suoi recenti Keynotes fanno ritenere che sia possibile un “ritorno all’ovile” anche dell’applicazione di rendering per eccellenza.