Valanga di applicativi con OS X

di |
logomacitynet696wide

La beta di OS X verrà distribuita con un ricco corredo di applicativi e utility che ci faciliteranno nell’uso del nuovo system, vediamo quali saranno.

Mac OS X non arriverà  da solo sul palco di Parigi domattina, a fargli da cornice troveremo una nutrita serie di applicazioni di corredo e di tools per iniziare ad usare e familiarizzare con il nuovo OS nel più breve tempo possibile. L’elenco delle applicaizoni di corredo lasciano ben sperare anche sulle reali funzionalità  del nuovo sistema operativo, troviamo utility infatti che non avrebbero ragioen di esistere se il nuovo system non fosse realmente ben più potente e funzionale dell’attuale. Vediamo in dettaglio quali saranno gli extra che Apple ha deciso di fornirci in questa prima Beta Pubblica
GESTIONE DELLA MACCHINA E DEL SYSTEM
Gestione delle preferenze: troveremo un’unica applicazione in grado di gestire tutte le principali preferenze del sistema operativo. Oggi ogni pannello di controllo genera un file di preferenze che setta una particolare configurazione per ogni funzionalità, domani avremo una sola applicazione che si preoccuperà di gestire il nostro system; in particolare potremo stabilire le preferenze da quest’unica applicazione per: data, ora, colorsync, risparmio energia, generali, internazionali, internet, tastiera, log-in, monitors, mouse, rete, password, quicktime, i salvaschermo, la condivisione documenti ed applicazioni, suono e speech manager. Una striscia di controllo ci permetterà di avere sotto mano i settaggi di uso più frequente mentre le preferenze per il desktop ed il dock saranno accessibili direttamente dalla scrivania.
Monitor batteria:
permetterà di gestire al meglio la/le batterie dei portatili
CPU Monitor:
permetterà di controllare in diversi modi l’attività della/delle CPU
Process Viewer:
mostrerà l’elenco dei processi attivi; disponibile sempre, anche con un’applicazione in crash, permetterà di forzare la chiusura dell’applicativo che ha causato un errore senza interferire con il lavoro degli altri applicativi e del system.
Terminalr:
permetterà di interagire con la macchina tramite una shell testuale, in perfetto stile unix, ne più ne meno che un’interfaccia a linea di comando.
Apple System Profiler:
similare all’applicazione introdotta con le più recenti versioni di system, permetterà di verificare nel dettaglio le configurazioni harware e software della nostra macchina.
Assistant r:
una utility per configurare al meglio il system in base alle nostre esigenze
Consoler:
un’applicativo che ci fornirà un log delle attività svolte dalla macchina, anche in nostra assenza.
Portachiavir:
già introdotto con system 9.0, manterrà in menoria le nostre passwords per diversi servizi di sicurezza.
Utenti Multipli:
fornirà la possibilità di configurare più utenti su una stessa macchina, con diversi privilegi di accesso, tale funzionalità sarà disponibile solo all’amministratore di sistema.
NetInfo Manager:
permetterà la configurazione all’amministratore di sistema del NetInfo.

INTERNET E RETE LOCALE
L’attenzione che in Apple dedicano ad internet ed al networking è notevole, moltissimi i tools per agevolarci nell’uso di reti locali e remote.
Address Book:
una super agenda di indirizzi e dettagli legati ai nostri contatti di lavoro, amicizia e familiari; questa agenda sarà interfacciabile a qualsiasi applicativo che necessita di indirizzi (database, agende, posta elettronica ecc.) in modo da avere un unico data base centralizzato a cui attingere le informazioni che ci interessano di volta in volta.
Explorer 5:
la versione carbonizzata del browser verrà fornita con il nuovo system, anche se non ancora completa del supporto Java. Tra i plug-in di serie troviamo QuickTime, iTools, Shockwave e Flash.
Mail:
un completo client di posta elettronica in grado di gestire accounts multipli e standard POP ed IMAP.
QuickTime Player:
cambia in parte l’interfaccia, scompare il cassetto con i canali disponibili, sostituito da un bottone TV che aprirà una finestra con l’elenco dei ‘canali’. Anche l’aspetto di alcuni controlli è cambiato.
Sherlock:
il popolare tool di ricerca su dischi locali e su web trova una sua implementazione anche sul nuovo system.
HTML Edit:
un pacchetto per produrre pagine web con tanto di supporto per JavaScripts, VBScripts e form.
NetProber:
una suite di utility per il DNSlookup, ping, traceroute, whois e finger; funzioni molto popolari in unix trovano un’ottima utilità su qualsiasi sistema per controllare il buon funzionamento della rete e per chi fa delle reti il proprio mestiere.
Stuffit Expander:
la comunissima utility di decompressione è nativa per MacOS X.
Software Updater:
anche per la beta pubblica del nuovo system troviamo una utility per l’aggiornamento automatico con le ultime release di software di sistema.

UTILITIES E APPLICATIVI
Nel nuovo system troveremo da subito anche una serie di applicativi e di utility che ci permetteranno di utilizzare alcune delle funzionalità di MacOS 9 a cui siamo abituati così come trovare elementi di nuovo interesse.
Clock:
un orologio analogico o digitale da inserire nel dock e da avere sempre sotto controllo.
Music Playerr:
un applicativo che permetterà di ascoltare i nostri CD preferiti così come di riprodurre brani MP3, il look sarà del tutto simile a quello del player di QuickTime.
TextEdit:
un editor di testo con la filosofia di SimpleText ma più potente.
Accessori di scrivaniar:
troveremo la calcolatrice, i promemoria e gli altri accessori a cui siamo già abituati.
Apple Script:
anche in questo caso troveremo un editor completo per gli script ed una serie di script di esempio.
Image Capturer:
una piacevole sorpresa, un pacchetto universale che permetterà di scaricare immagini dalle più comuni fotocamere digitati in commercio, interessante la possibilità di automatizzare il processo alla semplice connessione della fotocamera.
PDF Composer:
più volte dimostrato da Jobs, è il pacchetto che ci permetterà con estrema facilità di creare documenti PDF partendo da qualsiasi applicativo.
Sketch:
un semplice programma di disegno. Vista l’apparente mancanza per il momento di una versione di ClarisWorks molte delle funzionalità più semplici sono implementate direttamente tramite piccole utility come questa.
DiskCopy:
ritroveremo la comoda utility per montare dischi immagine.
DiskUtility:
un unico applicativo che riunisce DiskFirstAid e Drive SetUp, in grado di lavorare sia con i volumi come macOS 9 sia con i dischi unix.< Grab:
un piccolo applicativo che permetterà di catturare fotografie dello schermo, similare alle funzioni mela-shift-3 o 4 dell’attuale system.
Help Viewer:
una utility per accedere ai documenti di aiuto di MacOS X.
Installer:
un’altra utility, stavolta in grado di eseguire gli script automatici di installazione.
Print Center:
un unico applicativo per gestire tutte le funzionalità di stampa in rete e via USB, compresa la selezione delle stampanti da utilizzare, sia AppleTalk che TCP/IP.