Macitynet.it

iPad 2 e Apple TV: circuiterie affinate in vista del lancio di nuovi prodotti?

di |

Chipworks fa una radiografia ai processori A5 Apple TV e scopre che le novità sono maggiori di quelle ipotizzate. In particolare il processo di costruzione ora è a 32 nanometri, il 41% più piccolo del precedente A5. A sorpresa anche l’iPad 2 ancora in commercio ha lo stesso processore, diverso da quello che aveva fino a qualche tempo fa. Prove libere per future implementazioni?

I processori A5 dei nuovi dispositivi Apple sono più diversi dai precedenti di quanto non ci si sarebbe potuti attendere. Questo quello che ha riscontrato  Chipworks , società specializzata nell’analisi dei progetti costruttivi dei semiconduttori, dopo consueta “autopsia” svolta sulle componenti. 

In particolare l’A5 della Apple TV sarebbe un dual core con uno dei due nuclei disabilitato, ma soprattutto sarebbe del tutto differente nel processo costruttivo passato a 32 nanometri. Il processo a 32 nanometri, sorprendentemente, sarebbe stato impiegato anche per l’A5 dell’iPad 2, quello ancora in commercio ma coperto dall’ombra del nuovo iPad. In questo caso però, ovviamente, i due nuclei sarebbero tutti e due attivi.

Non sono ben chiare le ragioni che hanno spinto Apple ad implementare un chip diverso, soprattutto considerati i costi di produzione, sicuramente non trascurabili nel voler passare da un processo di costruzione all’altro, e alla conseguente differente ingegnerizzazione di Apple TV e iPad, valutato anche il volume di vendita dei due dispositivi, con Apple TV sicuramente non fra i best seller Apple e con iPad 2 relegato ad un ruolo marginale in presenza del nuovo iPad con con processore A5X.

Con tutta probabilità Apple sta sperimentando il nuovo metodo di produzione per poterlo sfruttare nei dispositivi di prossima uscita, primo fra tutti quello che potrebbe essere l’iPhone 5, per il quale si parla di scelte ingegneristiche votate alla miniaturizzazione delle componenti interne per l’ottimizzazione dello spazio. In questa prospettiva un chip di dimensioni minori – il 41% più piccolo – sarebbe sicuramente utile.

apple a5 apple tv