iPhone 3G e S, attenzione a non fargli prendere la febbre

di |
logomacitynet696wide

Con un recente post pubblicato sul sito di supporto, Apple offre alcuni consigli su come tenere sotto controllo la temperatura di funzionamento di iPhone 3G e 3G S in relazione alla temperatura ambiente. Se la situazione si fa scottante lo smartphone diventa temporaneamente inutilizzabile.

Apple offre una serie di interessanti consigli agli utenti di iPhone 3G e anche iPhone 3G S su come tenere sotto controllo la temperatura del proprio smartphone in relazione alle condizioni ambientali. Il post è stato pubblicato nelle pagine del sito di supporto e innanzitutto consiglia di utilizzare iPhone con temperature esterne comprese tra zero gradi e 35 gradi. Apple spiega che a temperature inferiori della soglia iPhone potrebbe fornire una autonomia sensibilmente inferiore a quella standard, mentre temperature superiori ai 35 gradi potrebbero provocare il blocco momentaneo dello smartphone.

Sempre secondo il post di Apple iPhone deve essere conservato in luoghi con temperature comprese tra i -20 gradi e fino a 45 gradi: è sconsigliabile così lasciare iPhone nell’auto parcheggiata. Nelle giornate particolarmente calde nell’abitacolo si raggiungono facilmente temperature superiori. Apple prosegue descrivendo il comportamento dello smartphone nel caso in cui la temperatura interna dei componenti superi quella normale di funzionamento. iPhone può di volta in volta interrompere il caricamento della batteria, ridurre la luminosità  dello schermo, ridurre la ricezione della rete cellulare infine visualizzare un messaggio di avviso per l’utente. In questo caso lo smartphone non è più operativo e nel messaggio a tutto schermo, indica all’utente la necessità  di procedere al raffreddamento dei componenti prima di poter tornare nuovamente in funzione. Riportiamo in questo articolo la schermata contenuta nel post originale di Apple.

Apple conclude spiegando che l’avviso e il blocco dello smartphone sono di fatto un sistema per proteggere l’integrità  dei componenti interni. Anche in caso di surriscaldamento e di blocco temporaneo l’utente può ancora effettuare chiamate di emergenza ma questa possibilità  non è sempre garantita. Se i fortunati possessori di iPhone 3G S vedranno così comparire la schermata della morte nel corso delle prossime vacanze estive è opportuno tenere presente i suggerimenti di Apple: spegnere immediatamente iPhone e laciarlo raffreddare.