iPhone in Corea, KTF ancora (troppo) fiduciosa

di |
logomacitynet696wide

Forse in un impeto di ottimismo, il carrier coreano che dovrebbe distribuire iPhone nel Paese spera ancora di riuscire a rilasciare l’iPhone a fine anno, senza forse tenere abbastanza in conto le ancora presenti problematiche tecniche e governative.

Il debutto di iPhone sul mercato nord coreano portrebbe non avvenire prima del 2009, sebbene KTF continui a spingere a sperare di riuscire a lanciarlo verso la fine del 2008, in tempo per sfruttare il Natale.

Il secondo carrier della nazione però non perde le speranze e secondo alcune fonti interne all’operatore, la società  si sta muovendo per riuscire a lanciare il cellulare di Cupertino in data 1 dicembre 2008.

Tuttavia, come già  sottolineato da Macity, in Corea ogni dispositivo per poter essere commercializzato deve possedere la WIPI, “wireless platform for interoperability” sistema nato per ampliare la compatibilità  degli apparati mobili attivi in Corea, ma di fatto divenuta una clausola a tutela delle aziende nazionali (LG e Samsung nella fattispecie), praticamente i soli a produrre dispositivi con tale tecnologia.

Questa è anche l’opinione del governo USA, che vede sempre più la clausola del WIPI come un ostacolo nella commercializzazione di apparati che potrebbero minare il predominio dei produttori locali.
Per tali ragioni parrebbe che il governo coreano abbia varato la prossima abolizione di tale clausola, abolizione prevista solo per il prossimo 2009.

Visto che Apple ha esplicitamente dichiarato di non essere disposta a rilasciare un iPhone dotato di WIPI, tale stato di cose rende molto improbabile che KTF riesca nei suoi intenti, visti i tempi davvero ristretti.
Il primo dicembre è vicino e ai coreani non resta che attendere.