1998-2008: il lettore mp3 compie 10 anni

Una decade fa, proprio al CeBIT appena concluso, faceva la sua comparsa il primo lettore mp3 mai commercializzato: iniziava una nuova era per l'intrattenimento musicale, un'era oggi rappresentata dallo sconfinato successo dell'iPod.

Giusto in occasione dell’attuale CeBIT vengono presentati molti prodotti innovativi che – può darsi – potrebbero godere di un futuro brillante.
Ma se per un attimo ci fermiamo e torniamo indietro di 10 anni, risaliamo ad un momento importante per il panorama tecnologico passato, presente e futuro.

Proprio al CeBIT del Marzo 1998 veniva presentato il MPMan F10. A molti il nome non dirà  nulla, ma si trattava del primo lettore mp3, assemblato da Saehan Information Systems e commercializzato poi l’estate seguente da Either Labs al costo di 250 dollari.

Il F10 sfoggiava caratteristiche che oggi faranno sicuramente sorridere, ma di tutto rispetto considerate due lustri or sono: un piccolo display visualizzava poche informazioni, recuperate da una memoria flash di 32MB; l’espansione fino a 64MB era ottenibile solo a pagamento e spedendo il dispositivo per posta. Il trasferimento dei file avveniva molto lentamente attraverso una porta di connessione parallela.

Al MPMan F10 seguì poi il PMP300 di Rio, mp3 player rilasciato nel settembre del 1998 e divenuto immediatamente molto noto, non tanto per il successo commerciale, ma per l’anatema scagliatogli contro dalla RIAA, che diede il via ad una feroce battaglia legale sulle solite tematiche della violazione del copyright.

Fortunatamente la RIAA perse la battaglia e i lettori mp3 iniziarono la loro diffusione. Il resto è storia più recente: nel 2001 arriva il primo iPod: Apple tasta il terreno fino al 2003, quando l’iPod diviene utilizzabile anche per gli utenti Windows ed inizia un dominio incontrastato del player della Mela.

E chissa che anche oggi, fra i tanti prodotti presenti al CeBIT, ci sia il MPMan F10 di oggi, precursore dell’iPod del domani.

mpman