HomeNewsIntel condannata da un tribunale

Intel condannata da un tribunale

Nel novembre 1997 Intergraph querelò Intel per aver utilizzato alcune tecnologie brevettate. Un esposto che venne giudicato corretto e impose al colosso dei chip il pagamento di 300 milioni di dollari.

Caso chiuso, dunque? Intel ha imparato la lezione? Niente affatto. All’uscita dell’Itanium, Intergraph ancora una volta ha segnalato ad un tribunale della California un uguale violazione. Risultato, ancora una volta Intel è stata condannata a pagare.

A determinare la colpevolezza di Intel è stato il Judge T. John Ward a che ha pronunciato una sentenza in base alla quale i danni prodotti determineranno il pagamento di altri 150 milioni di dollari. Se poi Intel intenderà  continuare ad usare le tecnologie di Intergraph dovrà  pagare ancora 100 milioni di dollari oppure può ricorrere in appello. Ovviamente La società  di Santa Clara ha anche l’opzione di “estirpare” i brevetti di Intergraph da Itanium, ridisegnandone l’architettura.

Ulteriori informazioni nella pagina (al momento di andare online, non accessibile) di Intergraph che ha sul sito proprio riguardo al caso Intel.

Il portavoce di Intel, Chuck Mulloy, si è dichiarato fortemente dispiaciuto della decisione presa dal tribunale texano.

La decisione finale dovrebbe arrivare tra una decina di giorni

Offerte Speciali

macbookpro14e16

Sconti su MacBook Pro 16″ e MacBook 14″, risparmiate fino a 530 euro

Continuano gli sconti importanti di Amazon sui Mac. Ecco tutti i migliori affari di oggi con risparmi fino a oltre 500 euro
Articolo precedenteChiude Philips Components.
Articolo successivoOpenOffice 1.0 per Mac OS X
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial