Accessori per ciclisti da città: in prova giacca e zaino di Tomshoo

accessori bicicletta tomshoo

Macitynet prova giacca e zaino di Tomshoo, due prodotti appositamente progettati per chi pratica ciclismo: leggeri e traspiranti, sono costruiti con ottimi materiali e si adattano perfettamente allo scopo

I ciclisti che si allenano d’inverno ma anche i semplici amatori che amano passare qualche ora delle fredde domeniche di gennaio sopra la bicicletta potrebbero trovare grandi benefici accompagnando l’attività fisica al giusto equipaggiamento. Dei tanti accessori che si potrebbero (e dovrebbero) acquistare abbiamo recentemente provato una giacca termica e uno zaino ultra-leggero prodotti da Tomshoo e che ci hanno dato la possibilità di allenarci anche in inverno potendo trasportare alcuni oggetti in comodità.

accessori bicicletta tomshoo

La giacca termica

La giacca ha delle linee molto sempici: di due colori (prettamente nera con alcune aree, nel nostro modello, di colore blu), ha un colletto che copre gran parte del collo ed essendo molto stretto lo avvolge completamente, evitando che possa filtrare nel corpo anche il più piccolo spiffero d’aria, anche grazie alla classica aletta che copre il collo impedendo le infiltrazioni di aria. Da questo punto di vista la giacca è progettata bene, con stretti polsini ed una fascia elastica intorno alla vita coadiuvata da una striscia gommata (nelle immagini si riconosce per il colore bianco) che quasi si “attacca” all’indumento sottostante, impedendo che la giacca salga, Il materiale antiscivolo è veramente efficace e svolge il suo compito perfettamente.

L’interno è completamente rivestito in pile termico per mantenere il corpo al caldo mentre l’esterno è realizzato in poliestere antivento con rivestimento idrorepellente. In pratica dentro si sta al caldo e fuori vengono respinti egregiamente aria fredda ed eventuale pioggia, il tutto in un indumento che risulta molto leggero e per nulla ingombrante. L’abbiamo usata durante una uscita invernale al posto della nostra giacca di marca (Gore) e dobbiamo dire che abbinata ad una maglietta termica ha svolto egregiamente il suo lavoro con una temperatura esterna sotto di circa 5 gradi.

accessori bicicletta tomshoo

La cerniera ci è sembrata molto robusta, anche se l’innesto di base forse poteva essere più solido, e la lunga asola cucita sulla parte superiore del collo che copre parzialmente la cerniera sia davanti che dietro è una scelta che abbiamo particolarmente apprezzato in quanto evita che ci si possa graffiare il mento durante la corsa o, peggio ancora, che vi si possa impigliare la barba (ci è accaduto più volte, in passato, con comuni giacche non idonee allo scopo).

Non ci sono molte tasche se non un taschino all’altezza del petto per una chiave e una carta di credito e due tasche con chiusura elasticizzata sulla parte bassa della schiena per una bottiglia d’acqua, uno snack e poco altro, magari uno smartphone. Queste tasche sono leggermente meno capienti di altre che troviamo su giacche di grandi marchi. Questa, come spiegheremo più avanti, è comunque una lacuna che si dimentica facilmente se si affianca la giacca ad un marsupio oppure uno zaino come quello che abbiamo preso per il test. Da segnalare anche che una giacca come questa è pensata per un uso cittadino più che agonistico e quindi le tasche posteriori potrebbero essere per molti dei lettori poco significative

Da segnalare che le maniche terminano con precisione al polso, anzi sono leggermente corte. Non solo del tipo coprivano che possono servire nel caso al ciclista non piacciano i guanti. L’elastico è di  buona qualità e non stringe troppo. Nella parte posteriore la discesa verso la parte bassa della schiena non è molto pronunciata, ma è sufficiente per proteggere la parte più esposta del sedere del ciclista.

Lo zaino

Lo zaino è molto compatto per la capacità in realtà supportata (20 litri). Anche questo è bicolore (nel nostro caso è nero e verde, ma c’è anche blu e nero per abbinarlo ancor meglio con la giacca oppure tutto nero per non aver alcun problema di abbinamento visivo con uno o più set) ed offre una serie di tasche, cinghie e aperture studiate appositamente per rendere il ciclismo più piacevole possibile.

Le tasche principali sono due: una, esterna, con alcuni taschini più piccoli per poter suddividere i vari oggetti inseribili all’interno, come ad esempio un paio di occhiali, un portafoglio o un cellulare. Quella più interna è leggermente più grande ed ha una tasca cucina sullo schienale progettata per accogliere una sacca idrica. Il tubo di quest’ultima si può far agevolmente passare attraverso l’apposita apertura sul bordo superiore, potendo così accedervi con facilità durante la corsa e senza doversi fermare o togliere temporaneamente lo zaino dalle spalle.

accessori bicicletta tomshoo

Ci sono poi due piccole tasche con chiusura elasticizzata ai lati e due sul fondo dello zaino: una custodisce la sacca antipioggia che si può temporaneamente fissare sopra lo zaino per tenere al sicuro gli oggetti durante un improvviso scroscio di pioggia, l’altra invece ha al suo interno una sorta di asola a rete che si blocca con due ganci sull’area superiore dello zaino e può essere utilizzata per bloccare esternamente una giacca. Ultimi infine due taschini posti ai lati della cinta che si blocca in vita particolarmente utili per riporre piccoli oggetti da avere sempre a portata di mano, come una torcia o il telecomando di un cancello elettronico.

A proposito di spallacci: sono leggeri ma robusti, con una zona traspirante per favorire la sudorazione soprattutto in estate e hanno dei ganci che permettono di fissare saldamente il tubo della sacca idrica, così che sia sempre a portata di mano e non saltelli o scappi via durante il giro in bicicletta. C’è poi una maniglia e diverse cinghie sullo schienale per regolare lo spessore dello zaino, che si può così assottigliare (anche parecchio) qualora non vi siano riposti molti oggetti all’interno. Un’altra, sul torace, permette invece di bloccare saldamente lo zaino al corpo scaricandone in parte il peso in quest’area.

accessori bicicletta tomshoo

Lo schienale è semi-rigido: all’interno è infatti predisposta una sottile anima probabilmente sintetica, molto flessibile, che rimane molto leggera ma evita che oggetti all’interno dello zaino, specialmente se spigolosi, possano dare fastidio spingendo in punti specifici della schiena. Ci sono inoltre diverse aperture che migliorano la traspirazione.

Il tessuto, come dicevamo, è molto leggero ma allo stesso tempo il produttore assicura che resiste agli strappi ed è idrorepellente, potendo così resistere ad eventuali schizzi d’acqua o piccoli scrosci di pioggia. Nel nostro campione in prova manca un’ulteriore sacca removibile che si può fissare allo spallaccio dello zaino e permette di riporre un cellulare e altri piccoli oggetti come un mazzo di chiavi e poco altro.

Segnaliamo che che lo zio poteva forse essere completato con una tasca per computer laptop o per un tablet. Anche questo accessorio, come la giacca, potrebbe essere un buon compagno di viaggio nelle trasferte cittadine tra casa e lavoro. Oppure verso la scuola e un luogo per riporre un accessorio così comune come un portatile poteva forse essere prevista.

Conclusioni

Quel che ci ha colpito di giacca e zaino è l’elevata leggerezza di entrambi. Per la giacca quasi non ci si accorge di indossarla eppure tiene il corpo completamente al caldo: come accennato, l’abbiamo provata in questi giorni in cui l’inverno è molto rigido e ci ha permesso di allenarci senza che percepissimo il minimo spiffero d’aria. Con lo zaino c’è davvero spazio per tutto, anche per giri in mountain bike impegnativi: le tasche sono numerose e permettono di adattare la disposizione del contenuto in base all’occasione e le regolazioni fanno sì che lo zaino resti incollato alla schiena ingombrando il meno possibile, garantendo un’ottima aereodinamicità.

In definitiva si tratta di due buoni prodotti, utili per la stagione del ciclista specie in città. Sappiamo che in alcuni centri spostarsi in automobile o anche in motorino a volte può essere molto faticoso per i divieti per la difficoltà a trovare parcheggio, sappiamo anche che in inverno non è facile avere a disposizione del materiale “tecnico” utile a questo scopo. Tomshoo ripara a questi problemi ad un prezzo modesto.

Prezzo al pubblico

Potete acquistare entrambi su Amazon. La giacca costa 34,99 euro ed è disponibile in cinque diverse taglie (S, M, L, XL e XXL) e tre combinazioni di colore (nero-blu, nero-rosso e nero con cerniera rossa). Lo zaino costa 39,99 euro ed è disponibile in quattro diversi colori (nero-blu, nero-verde, nero-giallo-rosso e completamente nero).