fbpx
HomeHi-TechFinanza e MercatoEcco come Apple ha demolito Epic in un solo interrogatorio

Ecco come Apple ha demolito Epic in un solo interrogatorio

Apple ha usato una delle più importanti armi di Epic come vero e proprio boomerang. Si tratta di itch.io, store di giochi indie presente su Epic Games Store, che il prodotture di Fortnite ha usato per convincere i giudici della necessità che sia consentita la presenza di store alternativi, che al momento risultano assolutamente vietati su App Store. L’argomento, però, è stato usato da Apple come arma contro Epic.

Il quinto giorno di processo, Apple ha cercato di trasformare Itch.io in una responsabilità, piuttosto che in una risorsa. Gli avvocati della Mela, infatti, hanno  chiesto al direttore generale di Epic Games Store, Steven Allison, di parlare dei “cosiddetti giochi per adulti” present su Itch.io.

Itch.io è una delle poche app “non di gioco” su Epic Games Store, insieme a software come il browser Brave. Epic non ha recensito tutti i giochi presenti su questo store, e Apple ha osservato che i suoi standard sono diversi da quelli dell’Epic Games Store. L’elenco dei giochi indie, infatti, include, secondo l’avvocato di Apple, un gioco chiamato Sisterly Lust che al suo interno presenta tematiche e contenuti per adulti, oltre che feticci sessuali vari.

niente giuria, epic games e apple scelgono il tribunale

Apple è notoriamente diffidente nei confronti dei contenuti sessuali o addirittura discutibilmente offensivi su App Store. Ed allora, mentre Epic ha citato in giudizio Apple per ottenere il diritto di app store alternativi, come Epic Games Store su iOS, Apple ha risposto avvertendo il giudice Yvonne Gonzalez Rogers che ciò significherebbe costringere Apple a “consentire indirettamente un romanzo visivo sessualizzato sull’incesto”.

Il giudice Rogers sembra aver preso sul serio tale preoccupazione, chiedendo ad Allison di spiegare se Apple avesse ragione. Allison ha dapprima esitato, anche se in seguito ha respinto le accuse al mittente:

Itch.io è un’incredibile comunità per sviluppatori che supportiamo pienamente. Hanno una piattaforma aperta e quindi hanno standard di moderazione diversi rispetto a Epic Games Store

Ma indipendentemente da ciò che accade in tribunale, Itch.io è un’entità indipendente con poca partecipazione diretta al processo, e i suoi utenti sono in gran parte designer di giochi indipendenti che sono spesso scettici sia nei confronti di Epic che di Apple. Peraltro, la società ha commentato con ilarità le accuse di Apple, e tramite un Tweet ha affermato:

ragazzi, gli avvocati di Apple hanno appena chiamato. Hanno detto che dobbiamo disattivare TUTTI i giochi 😭 I giochi sono ora illegali.

La redazione di The Verge ha trascritto l’interrogatorio condotto dagli avvocati di Apple nei confronti del direttore generale di Epic Games Store, Steven Allison. Vale davvero la pena leggermo, anche perché ll’interrogatorio sembra davvero spostare l’ago della vittoria tutto da una parte:

Avvocato Apple: il 22 aprile di quest’anno, Epic Games Store ha aggiunto l’app Itch.io al suo negozio.

Steve Allison, Epic Games: Sì.

Avvocato: Ne sei responsabile.

Allison: lo sono.

Avvocato: E sai che Itch.io è un app store di terze parti.

Allison: lo so.

Avvocato: E la corte ha anche sentito che Itch.io è stato aggiunto senza rivedere tutti i giochi. Ne sei consapevole.

Allison: Sì.

Avvocato: E sa, signore, che Itch.io include i cosiddetti giochi per adulti, come un gioco chiamato Sisterly Lust ?

Allison: non lo so.

Avvocato: Potresti non esserne a conoscenza, ma la descrizione di quel gioco include un elenco di feticci che includono molte parole che non sono appropriate per parlarne nei tribunali federali. Ne sei a conoscenza?

Allison: non lo sono.

Avvocato: E l’elenco potrebbe continuare. Ci sono molti giochi su Itch.io, non leggerò nemmeno i nomi ad alta voce, ma sono sia offensivi che sessualizzati. Non ne sei responsabile?

Allison: Itch.io è un app store che non è l’Epic Games Store. Itch distribuisce i giochi Itch.io. Epic distribuisce solo l’App Store Itch.io.

Avvocato: E Itch.io è ora disponibile come app su Epic Games Store, giusto?

Allison: Sì.

Avvocato: E quelle app su Itch.io non hanno subito alcun processo di revisione. Corretto?

Allison: Sono soggetti a qualsiasi processo che Itch.io metta davanti ai loro dispositivi.

Avvocato: giusto. Quindi Epic Games, sei sicuro, è alle prese con qualsiasi processo che Itch.io metta in atto per recensire questi giochi che sono così offensivi che non possiamo parlarne qui, giusto?

Allison: Non sono d’accordo con questa affermazione.

Giudice Rogers: Quindi puoi o non puoi accedere a quelle app tramite il tuo app store?

Allison: non puoi accedere a quelle app tramite Epic Games Store, no. Puoi accedere a queste app tramite la loro applicazione, che è ciò che stiamo scaricando: Itch.io, che è un app store. Gli [utenti] hanno il proprio account con loro e tu usi il loro negozio e sono soggetti al loro contratto con l’utente finale.

Giudice Rogers: Quindi, se ho un telefono e il tuo app store era su quel telefono, potrebbe essere scaricato quell’altro negozio che contiene tutto questo materiale offensivo.

Allison: Non sul tuo telefono. L’app potrebbe essere scaricata sul tuo PC e potresti accedere alla loro app sul tuo PC.

Giudice Rogers: Ma è quello che puoi fare anche su un telefono. Questo è quello che ho capito.

Allison: Non so se vorremmo farlo con Itch.io [su un telefono].

Giudice Rogers: Ma lo stai facendo ora, quindi potrei accedervi sul mio PC, giusto?

Allison: Sì.

Giudice Rogers: E questa causa riguarda la tua capacità di farlo sul tuo telefono, giusto?

Allison: Sì.

Avvocato: Solo così siamo chiari, signore, puoi andare su Epic Games Store, fare clic su Itch.io e scaricare i giochi offensivi. Ne sei a conoscenza?

Allison: Puoi andare al launcher di Epic Game Store e puoi avviare Itch.io, che ti porta fuori da Epic Games Store e avvia la loro applicazione. Sei quindi soggetto al loro accordo utente e sei nell’ecosistema Itch.io.

Avvocato: E hai detto alla corte solo un secondo fa che non avresti voluto farlo con Itch.io, non avresti voluto mettere Itch.io sul telefono.

Allison: Non so se lo faremmo o non lo faremmo. Non so nemmeno che sia disponibile come applicazione mobile.

Avvocato: Perché il motivo per cui lo ha detto al tribunale è perché riconosce che si tratta di una condotta offensiva e sessualizzata a cui è possibile accedere.

Allison: Non sono d’accordo con questa affermazione.

(Dopo aver divagato su altri argomenti, l’avvocato di Apple è tornato sulla domanda.)

Avvocato: Ora che sai che ci sono app offensive e sessualizzate su Itch.io, come capo dell’Epic Games Store, hai intenzione di fare qualcosa al riguardo?

Allison: Non ho una risposta per te. Controllerò quando torneremo. Ma non ho una risposta per te. Non sono sicuro. Queste app erano su Itch.io, non su Epic Games Store.

Avvocato: Epic ha pubblicizzato l’inserimento di queste app nello store. Il signor Sweeney ha pubblicato un tweet su Itch.io, e ora sembra che tu stia prendendo le distanze da Itch.io perché ti sei reso conto che ci sono app che non hai recensito e che non puoi stare a controllare.

Allison: Non sono d’accordo con quello che stai dicendo. Itch.io è un’incredibile comunità di sviluppatori che supportiamo pienamente, hanno una piattaforma aperta e quindi hanno standard di moderazione diversi rispetto a Epic Games Store.

Avvocato: Mi stavo solo chiedendo, signore, se supporti completamente i contenuti offensivi e sessualizzati che sono disponibili lì quando le persone visitano l’Epic Games Store e scaricano Itch.io.

Allison: Non supporto i contenuti sessualizzati di alcun tipo.

Tutti gli sviluppi della vicenda sono disponibili da questa pagina, dove troverete anche le notizie future sull’esito del processo.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial