Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Windows e PC » Arriva Docker per Mac e Win, la piattaforma che rivoluziona le app nel cloud

Arriva Docker per Mac e Win, la piattaforma che rivoluziona le app nel cloud

Docker per Mac e Windows è disponibile per tutti al termine della lunga beta riservata ad alcune migliaia di sviluppatori. Adesso, partendo da questa pagina è possibile scaricare la versione stabile per Mac, Windows e Linux della piattaforma per la produzione del sistema di gestione del cloud.

Docker, la versione dei container (creata da Solomon Hyke, programmata in Go e disponibile con licenza Apache come progetto open source formalmente indipendente), sino a questo momento era basato su una micromacchina virtuale Linux (che continua ovviamente ad esserci).

Per questo gli sviluppatori per installare sul loro computer il container e poter lavorare in locale (localhost) dovevano utilizzare virtualizzatori. I container sono dei sistemi di virtualizzazione che operano come istanze isolate all’interno del sistema operativo o direttamente sull’hardware che li contiene (bare metal).

docker large_h
I container sono dunque sistemi per creare macchine virtuali nel cloud indipendenti dal sistema operativo e ottimizzate per far funzionare alcuni software in particolare. Anziché virtualizzare un’intero server e renderlo disponibile nel cloud come infrastruttura virtuale, infatti, i container permettono di avere un utilizzo molto più ottimizzato delle risorse impiegate e pensato direttamente per il cloud.

Google come Microsoft, IBM, Cisco, Amadeus e Amazon sono forti utilizzatori del cloud e in particolare di Docker, la più diffusa tra le versioni dei container. Collaborano con dotCloud, l’entità commerciale dietro Docker, anche Red Hat, Fedora e OpenShift.

Le versioni per Mac e per Windows adesso utilizzano il sistema di virtualizzazione Intel (ipervisore) nativo di ciascun computer e consentono di portare quindi questa tecnologia direttamente sui laptop degli sviluppatori con tutti gli strumenti e le funzionalità senza bisogno di VirtualBox.

Maggiore velocità di sviluppo, integrazione con la shell e la IDE (Xcode) del Mac, possibilità di montare i volumi virtuali direttamente nel file system o sul network locale, supporto per le VPN e gli altri requisiti aziendali di connettività, accesso diretto all’engine 1.12 di Docker e futuri aggiornamenti in maniera automatica sia sul canale stabile che delle beta.

Ancora più importante, la possibilità di gestire direttamente dal Mac (o dal Pc) sciami di container, utilizzare direttamente i sistemi gestione degli swarm di Docker, crittografia end-to-end, replicazione, distribuzione bilanciata dei carichi di lavoro e dei processi in real time.

docker home 1200

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità