fbpx
Home Macity Gallerie Foto Arriva oggi Starcraft II Legacy of the Void, l’ultimo capitolo della saga...

Arriva oggi Starcraft II Legacy of the Void, l’ultimo capitolo della saga Blizzard

Figlio di una saga iniziata nel 1997 e propria di un successo planetario che è andato ben oltre il semplice gioco, Starcraft di Blizzard arriva alla fine del secondo capitolo con l’ultima parte, intitolata Legacy of the Void (disponibile anche su Amazon), che segue la prima Wings of Liberty e Heart of the Swarm, usciti rispettivamente nel 2010 e nel 2013 (il primo capitolo è datato 1997, mentre l’espansione Broodwar uscì nel 1998). Il gioco, che esce contemporaneamente in tutto il mondo per OS X e Windows, è incentrato sulle battaglie di tre razze che si contendono il dominio di un settore spaziale, in un futuro ipotetico dove viaggiare nello spazio è una routine comune.

I Terran sono una popolazione terrestre, molto tecnologica e frammentata, che fa uso di armi e forza bruta con un medio dosaggio di costi e efficacia al contrario degli Zerg, una razza di pseudo insetti che fa dell’evoluzione la propria arma migliore, non usando tecnologia ma con bassi costi e alta velocità di crescita, per la quale il numero di unità spesso è la chiave di vittoria. Chiudono la rassegna i Protoss, tra l’altro protagonisti di questo ultimo capitolo, esseri superiori propri di una tecnologia sopraffina, abilità PSI e armi devastanti, anche se proprie di un costo importante.

Quasi impossibile dettagliare la storia di Starcraft, tanto è complessa e piena di sfaccettature sino ad ora, ma sostanzialmente questo capitolo, dedicato ai Protoss, vedrà questi ultimi impegnati inizialmente alla (ri)conquista di Aiur, il loro pianeta natale devastato dagli Zerg nel primo Starcraft. Nel frattempo, nell’ombra, l’arrivo di Amon, una delle divinità Xel’naga che ha creato sia Zerg che Protoss, sta tornando e gli scritti predicono che sarà la fine di tutto. Solo una difficile coalizione delle tre razze potrà far fronte a questa fine, con gli eroi Zerathul, Kerrigan, Raynor e Artanis che vivono la narrazione spesso in prima persona.

Scacchi 2.0
Il gioco è uno strategico in tempo reale, una specie di partita a scacchi dove le pedine sono ben diverse tra loro e si muovono contemporaneamente e in modo semiautomatico, ognuna con particolari abilità e punti deboli. Nonostante le evidenti differenze, ogni razza ha delle unità operaie che si occupano di reperire materie prime come diamanti e gas, utili per costruire gli edifici (evolvere speciali unità nel caso degli Zerg) e unità d’attacco, da terra o volanti. Nelle missioni della campagna trovano posto anche gli eroi, unità uniche molto potenti che però non possono rigenerarsi.

Le lotte tra queste tre razze si svolgono in diversi ambienti: sulla superficie di un pianeta quanto su una piattaforma orbitante, dall’interno di un cratere quanto nell’esplorazione di un remoto angolo di giungla. La tipologia di gioco è suddivisa in una campagna iniziale, dove il giocatore sostanzialmente è tenuto a svolgere delle missioni preconfezionate, contro il computer, pensate per familiarizzare con tutte le unità. La campagna permette di apprendere la storia dietro il combattimento e assistere ad una trama degna del migliore film americano fatto di passioni, amori, potere, tradimenti, colpi di scena, politica e complotti.

Oltre a questo, poi, c’è la possibilità di giocare delle partite contro altri utenti collegati, sia in una rete locale oppure attraverso internet, tramite i server di Battle.net. Questa modalità di gioco è stata la chiave del successo di Starcraft, che ha lasciato intatta la fama del titolo in ben 18 anni di storia. Le partite, che si svolgono in media da un minimo di cinque minuti ad un massimo di venti, sono classificate per bravura, all’interno di un sistema molto complesso di Blizzard che seleziona avversari di caratura più o meno pari per partite tra razze.

Blizzard ha cavalcato l’onda e negli anni ha creato dei veri e propri tornei mondiali, chiamati WCS, che vedono degli scontri tra utenti in sessioni organizzate in giro per il mondo, con una finale mondiale con tifo e spettatori molto più numerosi che in diverse discipline olimpiche. La Corea si è distinta negli anni come patria di Starcraft e ancora oggi, nelle finali WCS, è sempre più facile trovare uno o più asiatici come protagonisti.

Starcraft II Legacy of the Void 4

Offerte Speciali

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon:

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon: 186 euro

Su Amazon continua lo sconto sui PowerBeats Pro. Prezzo interessante per le versioni nero e blu.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,418FansMi piace
95,277FollowerSegui