Sto caricando altre schede...

Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » BOE sfida Samsung per fornire ad Apple gli schermi di iPhone

BOE sfida Samsung per fornire ad Apple gli schermi di iPhone

Pubblicità

BOE potrebbe fornire ad Apple gli schermi OLED per almeno uno degli iPhone 2019 di prossima generazione attesi a settembre. Non è la prima volta che emergono indicazioni in questo senso ma ora arrivano nuovi dettagli. Più precisamente BOE vuole sfidare Samsung su una nuova tecnologia per schermi OLED per smartphone, con l’obiettivo di diventare fornitore di Apple per gli schermi di iPhone, forse già a partire dai nuovi modelli attesi quest’anno.

Attualmente Cupertino acquista gli schermi OLED per iPhone soprattutto da Samsung e in piccole quantità anche da LG. Si tratta di display in cui le funzioni touch sono garantire da uno strato aggiuntivo che viene applicato sopra al panello OLED vero e proprio.

Samsung ha sviluppato una nuova tecnologia per integrare in un unico strato sia le funzioni touch che quelle display, una soluzione che promette di ridurre ulteriormente lo spessore della componente e, presumibilmente, anche di ridurre i costi.
Nuovi iPad e MacBook, Apple arruola BOE per costruire schermi IGZOSembra che nel 2018 Samsung abbia già proposto ad Apple i suoi pannelli OLED flessibili con sensori touch integrati. In previsione di una forte domanda in crescita per questa tecnologia BOE, stando a quanto riporta The Korea Herald, avrebbe completato lo sviluppo di una soluzione simile battezzata Y-Octa, già proposta con successo a Huawei.

Ma l’obiettivo ultimo del colosso cinese dei display sarebbe diventare fornire di Cupertino anche per la linea iPhone: già da qualche tempo infatti BOE fornisce già ad Apple gli shermi impiegati in MacBook e iPad Pro.

Le mire di espansione di BOE potrebbero combaciare con l’interesse di Apple nell’arruolare un altro costruttore di pannelli OLED, mossa che ridurrebbe la dipendenza da Samsung, in linea con la strategia di Cupertino di disporre sempre di almeno due fornitori per ogni componente fondamentale. Questo sia per disporre di un maggior potere contrattuale, sia per evitare problemi di produzione e assicurarsi scorte sufficienti per i lanci globali di iPhone.

Su macitynet.it trovate tutte le notizie su iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e in generale sugli iPhone 2018.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Risparmio da 300€ per MacBook Air M2, solo 975 euro

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 975 euro. 300 meno del prezzo di ufficiale con uno sconto del 19%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità