Buoni i conti di Microsoft per l’ultimo trimestre, il cloud sempre più importante per l’azienda

Conti migliori delle stime per Microsoft grazie soprattutto alle attività cloud che ora generano quasi un terzo del fatturato di gruppo. Cresce di nuovo Windows grazie alla disponibilità di chip da parte di Intel.

Microsoft

Microsoft ha annunciato i risultati fiscali del suo terzo trimestre fiscale del 2019, con una crescita dei ricavi e degli utili, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I ricavi sono aumentati del 14% a 30,6 miliardi; gli utili – per 8,8 miliardi di dollari – sono cresciuti del 19% rispetto allo stesso periodo del 2018. A trainare le varie attività è stato il settore cloud, ora responsabile di circa un terzo del fatturato di gruppo; interessante anche il balzo nella vendita del sistema operativo Windows alle aziende (+15%) rispetto ai privati (-1%), dopo essere scese del 5% nel trimestre precedente, colpa di una carenza di CPU da parte del produttore Intel.

Il numero di abbonati a Xbox Live è di 63 milioni contro 64 milioni nel trimestre precedente e 59 milioni di un anno fa. . Il fatturato delle attività di gioco è aumentato del 5% a 2,3 miliardi. In totale, la divisione “Personal Computing” di Microsoft ha registrato una crescita dell’8% con un fatturato di 10,7 miliardi.

Microsoft Surface Go

Le settore di attività che include i prodotti Office, il servizio web Linkedin e una parte delle offerte cloud, è cresciuto del 14% ($ 10,2 miliardi). Microsoft afferma che l’offerta di Office 365 per i professionisti ora vanta180 milioni di utenti, mentre la sua controparte per i privati ​​vanta 34,2 milioni di utenti.

La div isione”cloud intelligente” che include i prodotti Azure e serverm brilla con una crescita del 22% e un fatturato di 9,7 miliardi per questo trimestre.

Al pari di altre aziende, Microsoft non indica dettagli relativi alle vendite dei dispositivi hardware e non è dato sapere l’andamento in termini di vendita dei suoi laptop e tablet.

“Le aziende di punta di ogni dimensione e attive in qualsiasi settore si fidano delle attività cloud di Microsoft. Stiamo accelerando la nostra innovazione in modo tale che i nostri clienti possano sviluppare le loro capacità digitali sempre più richieste per competere e crescere”, ha riferto il CEO Satya Nadella in una nota.

Per Amy Hood, il direttore finanziario della Casa di Redmonda, “la domanda della nostra offerta cloud ha spinto i ricavi del cloud commerciale a 9,6 miliardi di dollari, un rialzo annuo del 41%”.

La capitalizzazione di Microoft è arrivata a 959,1 miliardi di dollari, dietro a quella di Apple pari a 983,1 miliardi e davanti a quella di Amazon pari a 935,8 miliardi.