Il centro di ricerca e sviluppo Apple in Giappone è in dirittura di arrivo

Confermata per marzo l’apertura del nuovo centro di ricerca e sviluppo di Apple a Yokohama (Giappone), "un punto nevralgico per lo sviluppo di nuovi prodotti".

Apple-Giappone

Il nuovo centro di ricerca e sviluppo che Apple aprirà a Yokohama (Giappone) è sulla buona strada per aprire i battenti a marzo. Lo riferisce il sito Macotakara spiegando che sarà il primo sito di sviluppo tecnico nell’area, dislocato su 25.000 metri quadrati, e che sarà un punto nevralgico per lo sviluppo di nuovi prodotti.

Il giapponese Capo-segretario di Gabinetto, Yoshihide Suga, ha lodato Apple per l’iniziativa e in una recente intervista ha detto che elementi come il centro di sviluppo in questione rappresentano una grande opportunità per la nazione e innescando opportunità che anche altre aziende decidano di fare altrettanto. “D’ora in poi” ha detto Yoshihide Suga, “questo sarà il sito dove saranno rilasciati nuovi prodotti non soltanto all’interno del Giappone ma anche nel mondo. Cose come questa sono un grande sogno e innescano grandi opportunità”.

La struttura alla quale sta Apple sta lavorando da due anni a Yokahama sta nascendo sui resti di un’ex fabbrica Panasonic; è un impianto da 25.000 metri quadrati dislocato su quattro piani e si prevede ospiterà diverse centinaia di dipendenti. In origine è stato indicato come un punto di riferimento per ricerche sulla salute; lo scorso anno nel corso di una visita nel paese il CEO della Mela Tim Cook ha detto che qui si “faranno grandi cose” evidenziando l’importanza della nazione nelle strategie di Apple.

Yokohama centro R&D apple
Rendering del futuro centro di ricerca e sviluppo Apple di Yokohama