fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Ford e Google collaborano per Android Auto e veicoli connessi

Ford e Google collaborano per Android Auto e veicoli connessi

Google e Ford hanno annunciato una collaborazione unica nel suo genere «Che promette di trasformare sia Ford che l’industria automobilistica», come dichiarato dallo stesso ​​CEO di Google Cloud, Thomas Kurian, durante una conferenza stampa virtuale tenutasi lunedì scorso.

Entrambe le compagini, si legge nella dichiarazione, credono che il rapporto tra Google e Ford creerà una forza innovativa, come dichiarato da David McClelland, vicepresidente per la strategia e le partnership di Ford:

«Accelererà la modernizzazione della nostra attività e di Ford e, cosa più importante, ci consentirà di superare le aspettative dei nostri clienti»

Secondo i termini della collaborazione, che avrà durata di sei anni, Ford ha nominato Google come suo fornitore di servizi cloud preferito e, a partire dal 2023, milioni di veicoli Ford e Lincoln opereranno utilizzando Android Auto, dunque facendo uso anche delle app di Google, come Assistant e Maps, incorporati nel sistema di infotainment. Ovviamente, i possessori di iPhone non avranno di che preoccuparsi, considerando che Ford continuerà a supportare Apple CarPlay e le funzionalità Amazon Alexa in futuro.

Le due società prevedono, inoltre, di creare un gruppo di lavoro collaborativo, denominato Team Upshift, che lavorerà per «Spingere i confini della modernizzazione, sbloccare esperienze personalizzate dei clienti e promuovere opportunità dirompenti basate sui dati.

Con AAWireless Android Auto senza fili è su tutte le macchine

«Ad esempio, creeremo nuove esperienze di vendita al dettaglio per i clienti quando acquistano un veicolo»

Il team Upshift collaborerà con i produttori di app di terze parti per sviluppare servizi aggiuntivi rivolti al conducente e di infotainment per i veicoli Ford basati su Android.

Abbiamo anche il meccanismo per ottenere dati dalle auto. Può anche entrare nel sistema di analisi nel cloud e fornire funzionalità, ad esempio, aiutando il consumatore a rilevare quando portare la propria auto per far valere le garanzie di servizio

Tuttavia, a livello di sicurezza, come ricorda anche engadget, McClelland ha chiarito che nessun dato personale raccolto dai conducenti sarà reso disponibile a sviluppatori di terze parti.

Una volta che hai una piattaforma che ti consente di ottenere dati e analizzarli, ci sono molte esperienze molto semplici ma trasformative che puoi offrire ai conducenti: ad esempio, assisterli quando hanno bisogno di fissare un appuntamento di servizio con il concessionario o aiutarli a fare acquisti migliori personalizzando le esperienze di acquisto

In qualità di fornitore preferito di servizi cloud e a partire dalla fine dell’anno, Google aiuterà Ford a sfruttare le tecnologie di Artificial Intelligence, Machine Learning e analisi dei dati di Google Cloud per accelerare la trasformazione digitale della casa automobilistica, modernizzarne le operazioni e supportare le tecnologie dei veicoli connessi con il cloud di Google Assistant, Google Maps (come sistema di navigazione principale), Google Play e altri servizi ancora.

Per tutte le notizie riguardanti Android Auto, il link da seguire è direttamente questo. Per tutti gli articoli di macitynet che trattano di automobili, veicoli elettrici e mobilità smart rimandiamo alla sezione ViaggiareSmart del nostro sito.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui