Google annuncia le Raccolte di Google+, per emulare Pinterest

Google+ annuncia la nuova funzionalità Raccolte, che emula il sistema di collezioni di contenuti aggregati dagli utenti tipico di Pinterest.

Google+ per iOS si aggiorna e rimanda alla app Hangouts specifica

Google ha annunciato la nuova funzionalità Raccolte per il suo social network Google+, strumento che emula quanto già offerto dal popolare Pinterest. Raccolte consente di creare collezioni di immagini, video e altri contenuti classificati intorno ad interessi specifici, definiti dagli utenti. Sarà possibile creare “album” pubblici e privati, e gli utenti potranno seguire quelle di loro interesse aperte a tutti o quelle create dalla persone inserite all’interno delle loro cerchie.

Questo tipo di funzionalità, come accennato, è mutuato direttamente da Pinterest, che ha costruito proprio il suo successo sulle raccolte tematiche e l’aggregazione di contenuti – soprattutto visivi – da parte della sua comunità. Google ha fatto il passo forse un po’ a sorpresa, considerando soprattutto le ultime voci sul destino di Google+, che secondo molte voci sarebbe tutt’altro che roseo.

google plus raccolte

Nonostante lo sforzo e le buone intenzioni, è difficile considerare questa nuova funzionalità come un’efficace “killer application” per il social network di Mountain View. Google+ continua ad esser un network poco frequentato e le Raccolte aggiungono ben poco interesse per chi fino ad oggi si è mostrato poco ricettivo nei suoi confronti.

Le Raccolte per ora sono disponibili su Android e web, mentre il supporto per iOS sarà rilasciato in futuro.

raccolte google plus