Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Curiosità » Google mostrerà “diagnosi” mediche per le ricerche su sintomi di un malessere

Google mostrerà “diagnosi” mediche per le ricerche su sintomi di un malessere

Pubblicità

[banner]…[/banner]

Chi ha già provato a cercare su Google a quali cause possano essere dovuti svariati sintomi di malessere di cui ognuno può soffrire lungo la durata della sua vita, si è probabilmente imbattuto in numerosi e confusi risultati di ricerca, spesso allarmanti nella loro diagnosi ma del tutto inaffidabili, dove un semplice cerchio alla testa potrebbe ipoteticamente celare il peggiore dei mali incurabili.

Google vuole cercare di mettere fine a tutta questa confusione e fare un po’ più di chiarezza e presto, in base ai sintomi ricercati, l’azienda inizierà a mostrare fra i risultati di ricerca anche una possibile interpretazione delle causa dei sintomi, mostrando un ventaglio di potenziali diagnosi, per individuare eventualmente con maggiore precisione la problematica di salute.

Per i sintomi individuali come “mal di testa”, ci sarà una descrizione generale insieme ad alcune informazioni sulle opzioni di auto-trattamento e su ciò che potrebbe giustificare una visita medica. E’ infatti importante ricordare che nessun motore di ricerca può sostituirsi ad un medico e i risultati di Google devono essere solo uno strumento di consultazione cui far seguire una visita medica.

I risultati faranno parte del Knowledge Graph dell’azienda, la rete di contenuti che Google sta tentando di correlare il più possibile con le ricerche online, da mostrare in caso di ricerche inerenti: per restituire informazioni di qualità Google ha lavorato con un team di medici, fra cui  esperti della Harvard Medical School e Mayo Clinic, che hanno valutato le relative condizioni per un campione rappresentativo di ricerche per contribuire a migliorare le liste di risultati e per rivedere con attenzione le informazioni correlate ai potenziali sintomi.

Secondo Google al momento circa l’1% (percentuale piccola ma numero enorme) di ricerche ogni giorno eseguite riguardano sintomi di salute; le nuove informazioni mediche saranno disponibili solo in lingua inglese,  man non è da escludere che presto l’opzione possa essere estesa anche in altre lingue, fra cui l’italiano.

sintomi su googleGoogle

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità