HomeMacityAndroid WorldGoogle segue Apple con le etichette della privacy per Android

Google segue Apple con le etichette della privacy per Android

Google segue l’esempio di Apple e annuncia l’adozione delle etichette nutrizionali della privacy in arrivo su Android per Google Play Store: Cupertino le ha annunciate alla WWDC 2020 e introdotte a settembre dello scorso anno, seguite dalle funzioni anti tracciamento di iOS 14.5. In più occasioni i dirigenti Apple hanno invitato altri colossi IT, concorrenti inclusi, a prendere esempio e imitare questa funzione a vantaggio degli utenti, suggerimento che fortunatamente Big G ha deciso di accogliere.

Cambia il nome ma non la sostanza: invece di etichette nutrizionali della privacy come Apple, Google parla di sezione di sicurezza in cui gli sviluppatori di app devono indicare informazioni non solo sulla privacy dei dati personali, ma anche quelle relative all’uso che viene fatto di questi dati, infine indicazioni relative alla sicurezza.

Apple spiega le etichette nutrizionali sulla privacy di App Store
Le etichette nutrizionali sulla privacy di App Store

 

La sezione sulla sicurezza di Google Play su Android ha lo scopo di «Aiutare le persone a comprendere i dati che un’app raccoglie o condivide, se tali dati sono protetti, e i dettagli aggiuntivi che influiscono sulla privacy e sulla sicurezza». Così gli sviluppatori sono chiamati anche a fornire informazioni sull’uso o meno della crittografia per la protezione dei dati raccolti e trattati e se l’app rispetta le regole Google Families.

Come le etichette nutrizionali della privacy di Apple, anche le informazioni sulla privacy e sulla sicurezza di Google devono essere auto-segnalate dagli sviluppatori. Big G dichiara che introdurrà una politica che impone informazioni accurate. La sezione sulla sicurezza specificherà anche se le informazioni sulla privacy dei dati di un’app sono state controllate da una terza parte. Nel caso di omissioni o errori, Google richiederà allo sviluppatore di correggere le informazioni pubblicate e la società prevede anche regole e azioni per chi non si adegua.

Google segue Apple con le etichette della privacy

Per Big G che le annuncia ora, si prospetta un percorso di adozione su Android decisamente più lungo rispetto al mondo Apple: la società annuncerà ulteriori dettagli questa estate, mentre tutte le app su Play Store dovranno fornire la sezione sicurezza nel secondo trimestre del 2022.

Nelle scorse ore Google ha annunciato la modalità Entertainment Space per tablet Android. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Google sono disponibili da questa pagina, invece in questa sezione del nostro sito trovate tutti gli articoli dedicati all’universo Android.

Offerte Speciali

iPhone 14 256GB in sconto a 1029 € ed è spedito subito

Amazon sconta di 130 € l' iPhone 14 da 256 a GB. Compratelo a solo 1029 € e mettetelo sotto l'albero di Natale
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial