Google sfrutta il 3D Touch per curiosità e notizie divertenti

Google 3D Touch

Il nuovo schermo 3D Touch di iPhone 6s e 6s Plus viene utilizzato anche nelle icone delle applicazioni dove, quando l’utente preme con maggior forza, viene visualizzato un menu di accesso rapido per le funzioni più importanti, specifiche di ciascun software.

Ora anche l’applicazione di Google per le ricerche su Internet ne fa uso ma in un modo del tutto insolito. Oltre alla scorciatoia per avviare velocemente una ricerca vocale, classica o di immagini in rete, c’è un quarto collegamento denominato “I’m feeling curious”: quando l’utente lo seleziona, il comando non fa altro che digitare proprio questa frase all’interno del browser.

Google sfrutta il 3D

Ricordiamo che lo scorso settembre, nella versione americana del motore di ricerca Google, è stata introdotta una nuova funzione: digitando per l’appunto il corrispettivo inglese di quello che in italiano si può tradurre come “mi sento curioso”, viene mostrata una notizia o un fatto curioso come nell’esempio condiviso da The Verge dove viene mostrata la risposta alla domanda “chi fu la prima donna a ricevere un Premio Nobel?”.

Ad ogni nuova ricerca verrà mostrata una nuova curiosità, come ad esempio cosa provoca l’aurora o quanti capelli abbiamo in testa. Al momento la novità per il 3D Touch, così come la particolare ricerca su Google, è disponibile soltanto per gli utenti USA.

Google sfrutta il 3D

Articolo precedenteBatteria da 20.000 mAh con ricarica anche Lightning: sconto a 21,24 euro
Articolo successivoSicurezza Android, Google risolve 13 vulnerabilità critiche