iCADMac, in distribuzione il CAD italiano 2D e 3D alternativo ad AutoCad

iCADMac è un software italiano pensato per gli utenti alla ricerca di un CAD alternativo. “Architetti, ingegneri e disegnatori che generalmente utilizzano un Mac”, dice il produttore, “saranno impressionati dalla combinazione di ottime prestazioni e prezzo contenuto”.

iCADMac è un software italiano del quale vi abbiamo già parlato altre volte. L’applicazione presentata a ottobre dello scorso anno in anteprima al SAIE di Bologna e da qualche tempo in distribuzione. Il software è pensato per gli utenti alla ricerca di un CAD alternativo. “Architetti, ingegneri e disegnatori che generalmente utilizzano un Mac”, dice il produttore, “saranno impressionati dalla combinazione di ottime prestazioni e prezzo contenuto”.

Il software consente di lavorare in formato nativo DWG e presenta decine di funzionalità extra come: gestione immagini Raster, costruzione e editing tabelle (le tabelle possono essere utilizzate per distinte dei materiali, elenchi di componenti, revisioni e testi per l’organizzazione e la gestione dei disegni), tool per la creazione veloce di layer e modellazione 3D.  E’ possibile creare tratteggi pieni con sfumature tramite una finestra di dialogo dedicata, senza la necessità di software aggiuntivo (è sufficiente specificare un riempimento che utilizzi una transizione graduale tra due colori oppure tra le tonalità più chiare e più scure dello stesso colore). Oltre ai retini normalmente disponibili nei programmi CAD, sono disponibili più di 300 modelli di riempimento per tegole, muri, pavimenti, rivestimenti, terreno, mattoni, vetro, legno ecc.

Il programma è basato su ACIS (un kernel sfruttato da molti sviluppatori di software CAD) e in particolare sulle ACIS Solid Modeling libraries e supporta anche conversione PDF e DWG ed esportazione in formato PDF.

Altre caratteristiche degne di nota sono: la gestione d’immagini raster e viewport poligonali e viste multiple da un’unica finestra. L’applicazione supporta Lisp e C++, può importare file DWG dalla versione 2.5 all’odierno formato 2010/2011 ed è dotata di funzioni di rendering di base con gestione di Luci multiple e Shading. La società ha promesso l’arrivo di un modulo di raytracing avanzato con gestione materiali, riflessi, trasparenze, ombre morbide e che dovrebbe disponibile a breve come modulo opzionale. Altro modulo che dovrebbe essere disponibile a breve gratuitamente è la Libreria Blocchi Avanzata (ALE Block Manager): 15.000 blocchi pronti all’uso per Edilizia, Arredamento, Arredamento 3D, Meccanica, Elettrotecnica, Profili metallici e altro.

L’applicazione richiede un Mac con CPU Intel, Mac OS X 10.5.8 o superiore, 1GB minimo di memoria RAM ed è disponibile secondo vari modelli di licenza (singolo utente, network, licenza portatile con dongle USB). I prezzi partono da 898 euro. Le licenze sono comprensive di Subscription Services per 12 mesi e assistenza tecnica diretta.

iCadMaciCadMaciCadMaciCadMaciCadMac
[A cura di Mauro Notarianni]

  • Alessandro Veglio

    Ciao,
    ho provato il software Icadmac per un mese e l’ho trovato molto poco innovativo. Cercavo un cad nativo dwg 2D e 3D per il mio mac, visto che lo scambio dati con colleghi presenta a volte delle difficoltà (da autocad a mac e non viceversa) e sono rimasto deluso.
    Sono abituato a software molto immediati e semplici, nella vita professionale ho utilizzato 4-5 cad differenti e Autocad è sempre stato il meno versatile.
    Questo Icadmac ha alcuni vantaggi per gli utenti mac: è nativo dwg, è 2D e 3D, ha un buon prezzo. Ma tutto finisce qui. Se avessi voluto disegnare con Autocad avrei preso un pc, ma siccome uso Mac, per ovvie ragioni, ricerco dei software con caratteristiche di versatilità ed immediatezza, semplicità ed intuitività, quindi non un autocad copiato per mac, perché è questo che ho trovato.
    Che miglioramento c’è rispetto ad Autocad? i professionisti non hanno tempo di fare dei corsi per utilizzare dei software! Fatevi un giro con VectorWorks, HighDesign, Turbocad, Archicad ed altri, la compatibilità con i dwg non rappresenta un problema, ciò nonostante un software nativo dwg sarebbe preferibile… Mi spiace, mi tengo gli attuali programmi e ne ricercherò altri, più abbordabili per chi ha la mentalità Mac.

    • Pino Loricato

      iCADMac non pretende certo di essere innovativo in questo senso. Lo
      scopo è proprio quello di fornire un approccio ed una interfaccia che
      sia molto famigliare con AutoCAD (che può piacere o meno ma è utilizzato
      un milione di volte in più di tutti gli altri software messi
      assieme…) Chi è abituato al mondo AutoCAD e ha deciso di passare a
      lavorare sul Mac, trova con iCADMac una alternativa economica assieme ad alcune cose molto interessanti, tipo la conversione
      da PDF DWG, il PDF 3D e le librerie di simboli. Io lo uso da circa un
      anno e sono molto soddisfatto.