HomeMacityInternetiTools: passo indietro di Apple

iTools: passo indietro di Apple

Ora, leggendo quanto scritto da alcuni siti Web americani, chi usa le aree pubbliche concede ad Apple il diritto di utilizzare il contenuto solo per pubblicizzare le stesse area. Questo diritto è temporaneo e termina con la cancellazione dell’utente dal servizio o con la rimozione della pagina dai server Apple e non vale per le aree non pubbliche (come ad esempio iDisk). A prima vista, dunque, si tratta di una vera e propria svolta a 180 gradi rispetto a qualche giorno fa quando aderendo alle condizioni d’uso si firmava un documento che concedeva irrevocabilmente ad Apple non solo il diritto di commercializzare quanto postato sui server, ma addirittura concedeva alla società  la possibilità  di venderlo in sublicenza.

Offerte Speciali

Tim Cook prevede difficoltà di approvvigionamento di iMac e iPad

iMac 24 Pollici, 256 GB GPU 8-Core, risparmiate 300€

iMac M1 in supersconto su Amazon: ribasso del 18%. Lo pagate 1408 euro nella versione con GPU 8-Core, 4 porte Thunderbolt, Gigabit Ethernet e tastiera con Touch ID
Articolo precedenteSoftware che non arriva
Articolo successivo3Dfx licenza il 20% dei dipendenti
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial