Intego Mac Internet Security 2013, in prova il pacchetto per la sicurezza

Internet Security 2013 è la nuova suite di Intego per la protezione del Mac: riunisce strumenti per la protezione della rete e altri per mettere al sicuro il computer da malware, keylogger e altre applicazioni malevole. Vediamo come funziona.

Intego Mac Internet Security 2013, in prova il pacchetto per la sicurezza
Intego Internet Security 2013

Antivirus sul Mac si o no? È una questione complessa alla quale abbiamo cercato di rispondere in questo nostro articolo. OS X è per sua natura un sistema operativo robusto e affidabile, dotato di serie di svariati meccanismi di protezione che consentono di navigare sul web con estrema tranquillità, al sicuro da virus e malware. Apple ha integrato un sistema di difesa a più livelli contro i virus e altre applicazioni pericolose o malware; una tecnica chiamata “sandboxing” impedisce agli hacker di danneggiare i programmi limitando le azioni che i programmi possono eseguire, a quali file possono accedere e quali altri programmi possono avviare. Altre funzionalità di sicurezza automatiche includono “Library Randomisation”, che impedisce a comandi pericolosi di trovare i propri obiettivi e “Execute Disable”, che protegge la memoria dagli attacchi.  Tutte queste tecniche non servono però a nulla senza un minimo di acume e sono vane se l’utente non segue o conosce alcune precauzioni. Applicazioni come quelle oggetto di questa prova sono uno strumento in più e possono essere utili per chi non si sente sufficientemente al sicuro o desidera un meccanismo di protezione aggiuntivo.

La suite di Intego è composta da due applicazioni: NetBarrier e VirusBarrier. La prima mette al sicuro il network configurando in automatico alcuni meccanismi di protezione dopo aver risposto ad alcune semplici domande (tipologia di rete: domestica, lavoro, hotspot pubblico) permettendo di modificare le impostazioni per le varie applicazioni (spetterà a noi dare permettere o no a un’applicazione di accedere a internet). Stabilite alcune regole, è possibile applicarle a tutte le applicazioni (non c’è bisogno di specificare una a una le regole) e/o creare regole per quando siamo a casa, quando siamo al lavoro, quando sfruttiamo un hot spot pubblico. Da una finestra è possibile modificare le impostazioni delle connessioni di rete, decidendo per quali applicazioni sono accettate le connessioni a internet in ingresso/uscita; dalla stessa finestra è possibile modificare le impostazioni di connessione alla rete locale, attivando o bloccando singoli IP.  NetBarrier identifica dispositivi che cercano di collegarsi al network permettendo all’utente di decidere se concedere o no il privilegio di farlo. Da una finestra dedicata è possibile monitorare le connessioni attive, bloccando anche al volo eventuali connessioni o applicazioni non gradite. È anche possibile bloccare le applicazioni che sfruttano particolari porte o comunicano con specifici domini, permettendo di bloccare l’accesso a una black list di siti.