Mozilla ha adottato lo standard video VP9 di Google

Mozilla ha integrato nelle nightly build di Firefox il supporto al VP9, formato video aperto e libero da royalty fortemente voluto da Google in competizione con il codec H.265 del consorzio MPEG

VP9

Firefox diventerà a lungo termine compatibile con i video nel formato VP9 voluto da Google. Nell’ultima nightly buld è stato integrato il supporto al formato in questione; le future release alpha e beta saranno le prime con il supporto integrato del formato: le versioni definitive arriveranno non prima di marzo del prossimo anno.

VP9 è un codec di nuova generazione, aperto e libero da royalty fortemente voluto da Google in competizione con il codec H.265 del consorzio MPEG (parzialmente con royalty). La scelta di appoggiare il codec di Google è semplicemente politica: Mozilla sta da qualche tempo sviluppando Daala, un codec aperto con l’obiettivo è di superare H.265 e VP9, creando un algoritmo di codifica e decodifica che sia insieme di altissima qualità e privo di brevetti. Intorno a questo progetto Mozilla ha raccolto un gruppo di sviluppatori che comprende anche Jean-Marc Valin inventore di Opus, standard per la codifica audio, Tim Terriberry leader del progetto Theora, Jack Moffit co-fondatore di Xiph e autore di Icecast e Monty Montgomery autore di Ogg Vorbis.

Apple finora ha sempre appoggiato il diffuso codec H.264 e anche se non lo ha mai dichiarato ufficialmente è molto probabile che appoggi anche l’H.265; a gennaio di quest’anno, l’International Telecommunication Union (ITU) ha approvato lo standard video che dovrebbe prendere il posto dell’attuale H.264 e che promette di riprodurre video ad alta risoluzione con un consumo di banda dimezzato rispetto al precedente.

vp9 mozilla home