Qualcomm accusa Apple: ha rubato segreti industriali per darli a Intel

Nuovi documenti depositati svelano nei dettagli le ragioni per cui Qualcomm accusa Apple. Secondo il costruttore di chip modem Cupertino avrebbe girato a Intel informazioni confidenziali e segreti commerciali. Rafforzando il concorrente per un solo scopo

Qualcomm accusa Apple: ha rubato segreti industriali per darli a Intel

I punti di scontro tra Apple e Qualcomm sono numerosi, delineando una guerra legale estesa e complessa in cui non è facile districarsi: ora però da nuovi documenti depositati per il primo processo si apprende una delle ragioni per cui Qualcomm accusa Apple.

Secondo il costruttore di chip modem Cupertino si sarebbe appropriata di informazioni confidenziali e di segreti industriali di proprietà Qualcomm, con l’obiettivo di trasferire questo know how a Intel. Viene anche indicato l’obiettivo: in questo modo Apple puntava a migliorare i chip modem LTE di Intel per estromettere completamente Qualcomm dalle forniture per iPhone.
qualcomm accusa apple - foto il muro dei brevetti qualcommLa denuncia di Qualcomm è stata pubblicata online, qui di seguito riportiamo un estratto tradotto in Italiano: «Sebbene la scoperta sia in corso, è chiaro che la condotta di Apple è andata ben oltre la semplice violazione del contratto originariamente citato in giudizio. In effetti, è ora evidente che Apple si è impegnata in una campagna lunga anni di false promesse, furtività e sotterfugi progettati per rubare informazioni riservate e segreti commerciali di Qualcomm allo scopo di migliorare le prestazioni di chipset modem di qualità inferiore, con l’obiettivo finale di eliminare Il business basato su Apple di Qualcomm».

Non è la prima volta che Qualcomm accusa Apple di aver fornito a Intel informazioni riservate, i nuovi documenti però precisano ulteriormente la questione. Suonano ormai lontane le dichiarazioni del CEO di Qualcomm in cui sosteneva che la guerra legale scatenata da Apple era dovuta principalmente alla volontà di Cupertino di ottenere costi di licenza inferiori, dichiarazioni che ipotizzavano un possibile finale positivo, magari con un accordo delle due società fuori dai tribunali.

QualcommApple ha impiegato in iPhone esclusivamente chip modem Qualcomm fino al 2016 per poi rifornirsi anche da Intel a partire da iPhone 7: per la prima volta questa generazione di iPhone Xs, XS Max e iPhone XR sembra impiegare esclusivamente chip modem Intel.

Ora la decisione spetta al giudice che dovrà stabilire se le nuove accuse di Qualcomm contro Apple devono essere incluse o meno nella prima audizione in tribunale in programma per aprile 2019. Il costruttore di chip modem punta a un doppio obiettivo: l’inclusione delle nuove accuse e dettagli mantenendo la stessa data dell’udienza. Si sospetta però che l’aggiornamento potrebbe far prolungare le tempistiche di questa causa, che è solo una delle decine in corso tra Qualcomm e Apple non solo in USA ma anche in Germania e in Cina.