Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Macitynet testa Feiyu G6, tra i gimbal con più opzioni e regolazioni disponibili sul mercato, con una costruzione impeccabile e materiali di qualità.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Macitynet impugna Feiyu G6, lo stabilizzatore motorizzato a tre assi, studiato per il funzionamento con le action cam, in particolare le GoPro, ma che funziona con la quasi totalità delle periferiche, purché rientranti in dimensioni standard. Ecco come è andata, e il video che lo mostra in azione.

Come è fatto

Estetica, design, forma e dimensioni sono molto simili ad altri gimbal dello stesso genere, anche se impugnando in mano questo Feiyu G6 abbiamo avvertito una sensazione di maggiore solidità e robustezza. Sembra essere, quando lo si prende in mano, più professionale rispetto ad altri gimbal dal costo inferiore. Il peso è superiore ad altri gimbal dello stesso tipo, 336 grammi senza batteria e camera. I materiali sono davvero ottimi, e l’impugnatura è rivestita da gomma nera opaca, che aumenta il grip dell’utente. Si impugna in modo perfetto, meglio di altri che abbiamo testato, e anche lo stick analogico, e i vari trigger presenti si utilizzano in modo impeccabile. Peccato che la pulsantiera di controllo, quella deputata al cambio modalità alla registrazione, sia funzionante solo su action cam GoPro e RX10: nel nostro caso abbiamo utilizzato una Yi Action Cam 4K+, senza poter fruire delle funzioni per lo scatto e la registrazione da pulsantiera.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Fortunatamente, la Yi 4K+ è dotata di comandi vocali, ragion per la quale è possibile avviare o stoppare il video con la voce, ma in altre telecamere non dotate di tale tecnologia, sarà necessario premere fisicamente il pulsante di avvio/stop registrazione sulla camera. Insomma, Feiyu G6 è ompatibile con la quasi totalità di action cam, ma può essere sfruttato al massimo solo con GoPro.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

C’è da dire che tra le novità di questo gimbal è presente sul lato del bastone un ingresso standard 1/4-20 per collegare un supporto smartphone, che abbinato al Gimbal in Bluetooth consente di utilizzare lo schermo del dispositivo per impostare alcuni parametri del gimbal. Sono davvero tantissime le opzioni da poter variare, tra queste anche la possibilità di decidere la velocità di pan e tilt nell’opzione Auto Rotate di cui si parlerà a breve, ottima per timelaps in movimento.

Modalità di registrazione

Anche da questo punto di vista Feiyu G6 risulta superiore ad altri concorrenti, con diverse modalità di registrazione. La pulsantiera di controllo, a seconda dei vari click, imposterà una diversa modalità.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Modalità Pan

All’accensione, di default il gimbal si attiva nella modalità Pan. Con questa impostazione, la camera rimane bloccata in posizione orizzontale e perfettamente perpendicolare al piano. Il gimbal ignora tutti i movimenti verso l’alto e verso il basso (Tilt), mentre segue eventuali rotazioni del manico verso sinistra e verso destra (Pan).

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Per effettuare un Pan veloce è sufficiente girare il polso e accompagnare il movimento del gimbal in orizzontale. Anche in questo caso la velocità del Pan orizzontale risulta gestibile dalle impostazioni app, ma in ogni caso, già di default è più veloce rispetto ad altri. Per velocità intendiamo che il gimbal segue in modo più immediato il movimento del polso. Ovviamente, non sarà possibile effettuare un Pan velocissimo, perché i movimenti del gimbal sono sempre mediati dai motorini, ma in generale questo Feiyu G6 permette movimenti orizzontali più precisi e reattivi di altri concorrenti.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

In questa modalità di default, però, sarà comunque possibile far spostare la camera in linea verticale, attraverso l’apposito stick analogico, che ne gestirà, appunto il Tilt. Anche in questo caso, ovviamente, gli spostamenti saranno morbidi e lenti.

Modalità Lock

Con un singolo click sul pulsantino con la lettera M, si entrerà in modalità Lock (un singolo click ancora ritornerà a quella Pan). Questa blocca la camera in un punto ben preciso ed il gimbal ignorerà qualsiasi movimento del manico in tutte le direzioni. In questo modo sarà possibile inquadrare un determinato soggetto, evitando movimento bruschi e sollecitazioni di ogni tipo. C’è di più. Anche in modalità Pan è possibile, mantenendo la pressione del pulsante posteriore presente nel bastone, attivare momentaneamente la modalità Lock.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Sarà quindi possibile rimanere in Pan mode e attivare tramite la pressione del tasto posteriore quella Lock, ritornando alla Pan quando si rilascia il tasto posteriore. Si tratta di un piccolo accorgimento che rende il gimbal ancor più versatile, offrendo numerose possibilità all’utente più esperto.

Modalità Follow

Con un doppio click del joystick, invece, il gimbal passerà automaticamente alla Follow. In questo caso, l’obiettivo dell’action cam seguirà tutti i movimenti del manico, che vengono percepiti dal gimbal come una variazione dell’inquadratura. Sarà allora possibile inquadrare velocemente in terrà spostando il manico in posizione parallela al terreno, così come sarà possibile ottenere una ripresa perfettamente verticale, semplicemente mantenere il manico nella medesima posizione.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Modalità Selfie

Con un triplo click del pulsante Mode, invece, si attiverà la funzione Rotazione 180 gradi, che potremmo chiamare Selfie: l’action cam punterà dritto al volto dell’utente, o comunque girerà di 180 gradi rispetto alla sua posizione iniziale. Si tratta di una scelta che si fa per inquadrare immediatamente il volto dell’utente, quindi comoda per eventuali Vlog.

Modalità Auto Rotate

Si tratta di una modalità che non si trova spesso in un gimbal del genere. Consente ai motori di effettuare Tilt e Pan automaticamente, a intervalli di tempo stabiliti dall’utente. In pratica, la modalità si attiva con 4 click del pulsante. Successivamente si decide una posizione iniziale (muovendo il gimbal manualmente) e una finale, mentre dall’app si sceglie il tempo in cui compire queste rotazioni dal punto finale a quello iniziale.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

La modalità Auto Rotate è indicata per effettuare lunghi time lapse, variando leggermente l’inquadratura. Il consiglio è quello di utilizzare questa modalità con un treppiede, che può essere alloggiato tramite la vite 1/4-20 presente sul fondo del bastone.

Regolazione orizzonte

Particolarmente importante lo slider poste nella parte posteriore del bastone. Consente di regolare l’orizzonte, anche se a dire il vero non ne abbiamo sentito la necessità, perché il gimbal ha sempre posizionato automaticamente la camera in posizione perfettamente orizzontale. In ogni caso, con questo slider è possibile inclinare la camera per dare effetti particolari ai propri filmati.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Compatibilità

Il gimbal viene pubblicizzato dalla società come compatibile con GoPro HERO6, HERO5,  HERO4, HERO3+, HERO3, YI 4K e AEE Sport Action Camera. In realtà, è supportata qualsiasi altra camere con l’altezza meno di 44.7mm e peso meno di 130g.

Qualità delle riprese

Quando si parla di qualità, ovviamente, molto dipende dalla qualità della camera utilizzata. Ovviamente, non sussistono termini di paragone tra un video girato con gimbal, ed un senza. Feiyu G6 migliora senza ombra di dubbio qualsiasi tipologia di ripresa, rendendole molto più stabili, e rendendo la camera immune dalle sollecitazioni più forti. Come sempre, lasciamo di seguito un video girato interamente con il gimbal in questione, di modo tale da rendere immediatamente l’idea delle sue funzionalità.

Autonomia e batteria

Il gimbal ha una batteria rimovibile da 5000 mAh, che si ricarica comunque tramite cavo USB. Non è dunque necessario estrarla per ricaricarla, ed in più ha la comodità di essere sostituita facilmente. Il produttore dichiara un’autonomia di 12 ore. Non solo.

Recensione Feiyu G6, il gimbal per action cam con mille funzioni

Il gimbal può ricaricare l’acion cam alloggiata, tramite la porta MicroUSB presente sul braccia superiore. Nel bundle di vendita è incluso il cavo MicroUSB-USB-C per la ricarica.

Conclusioni

Feiyu G6 ha dalla sua il pieno supporto alle action cam GoPro che si possono abbinare per sfruttare la pulsantiera di controllo, ma funziona egregiamente anche con Yi Actin Cam, o altre aventi dimensioni simili. E’ costruito in maniera impeccabile, assolutamente di qualità, e propone innumerevoli modalità di registrazione, e numerose impostazioni. E’ tra i gimbal più professionali in tal senso. Costa, però, di più rispetto a molti altri competitor.

Si acquista su Amazon a 259 euro circa, direttamente a questo indirizzo nella colorazione nera.

PRO

  • Costruzione impeccabile
  • Ottimi materiali
  • Autonomia
  • Numerose modalità di registrazione
  • Modalità auto rotate
  • Funziona con camere di diversi brand

CONTRO

  • Prezzo sopra la media
  • Holder smartphone non incluso