Recensione Gocomma, lo pseudo “Game Boy Classic” portatile con 168 giochi inclusi

Include titoli storici come Super Mario, Tetris, Arkanoid, Tartarughe Ninja, Lode Runner, Batman, Spider-Man, Pac-Man, Donkey Kong e costa meno di una vecchia cartuccia del NES

Recensione Gocomma, la console portatile con 168 giochi inclusi

La nostalgia del Game Boy rivive con Gocomma, una console portatile che ne ricorda forma e stile di gioco ma che racchiude tutte le moderne tecnologie per essere leggera e ancora più pratica da usare.

Non ci sono infatti cartucce da intercambiare perché include in memoria 168 tra i titoli arcade e retrò più famosi e neppure batterie da sostituire grazie a quella integrata in litio e ricaricabile anche con una powerbank.

Grazie al cavetto video incluso in confezione si può persino trasformare in una console per giocare agli stessi titoli sul televisore e costa pochissimo. La nostra redazione ha avuto modo di provarla: ecco com’è andata.

Recensione Gocomma, la console portatile con 168 giochi inclusi

Com’è fatto

Tirata fuori dalla scatola, la prima cosa che colpisce è il peso: nonostante le dimensioni, questa console è davvero leggera. Batteria compresa pesa 107 grammi ed è piuttosto compatta e maneggevole (misura all’incirca 11.5 x 7.8 x 2 centimetri).

La scocca è realizzata interamente in plastica ed è costituita principalmente da due parti che sono tenute insieme da 6 piccole viti a croce: le abbiamo subito rimosse, curiosi di vedere com’è fatto dentro.

La circuiteria è piuttosto basilare e questa operazione, che ci sentiamo di sconsigliare a chi acquista Gocomma, ci ha comunque permesso di capire un po’ meglio la qualità complessiva del prodotto.

Se infatti la qualità complessiva pare buona, ci sono sembrati molto deboli alcuni connettori in plastica come lo switch dell’interruttore On/Off che, a lungo andare o a seguito di una caduta o un colpo ben assestato, potrebbe spezzarsi con non troppe difficoltà.

I pulsanti hanno invece una risposta molto buona ed una corsa sufficientemente lunga per prevenire eventuali pressioni accidentali. Il volume si regola attraverso la rotazione di una rotella laterale ma, come accennato, sono due le caratteristiche più interessati e si trovano entrambe sul bordo superiore della console.

Qui infatti, oltre all’interruttore per accenderla e spegnerla, c’è una presa miniUSB (peccato perché avremmo preferito la più comune microUSB) per la ricarica della batteria interna e una presa mini-jack per collegare il cavetto video incluso in confezione con i due spinotti giallo e bianco per il collegamento ad un monitor o un TV.

Come funziona

Per prima cosa ricaricate la batteria, perché la console arriverà a casa completamente scarica. In circa 2 ore sarà ricaricata completamente (potete farlo anche tramite powerbank).

Per cominciare ad usarla è sufficiente spostare l’interruttore di accensione sullo stato On: in un istante comparirà la schermata di selezione della lingua, inglese o cinese. Non fatevi spaventare dall’assenza della lingua italiana perché in realtà vi sarà necessaria soltanto per leggere i nomi dei giochi che, nel 90% dei casi, non sono mai stati tradotti e di fatto li conosciamo da sempre in lingua originale.

Non c’è tempo di attesa per l’avvio nè latenza nell’utilizzo della console tranne che per il voltapagina nella lista dei giochi, che impiega circa mezzo secondo per il refresh.

Come la console portatile a cui si ispira il design presenta un joystick con frecce direzionali destra/sinistra/su/giù sulla sinistra e quattro pulsanti di gioco A/B/X/Y sulla destra, i tasti Start e Select insieme ad un pulsante aggiuntivo al centro, incassato per evitare pressioni accidentali, che permette di resettare la console e ripartire dalla schermata iniziale senza dover accendere e spegnere il dispositivo (ottima cosa, vista la sopracitata debolezza del connettore che arriverebbe a fine vita molto prima se non ci fosse il tasto di reset).

Recensione Gocomma, la console portatile con 168 giochi inclusi

I giochi inclusi

Di seguito vi elenchiamo i 168 titoli presenti nella console:

  1. Kung Fu Panda
  2. Jackal
  3. Rush N Attack
  4. Turtle Fighter
  5. Turtles 2
  6. Silk Worm
  7. Captain America
  8. Contra
  9. Super Contra
  10. Contra Force
  11. Double Dragon 2
  12. Double Dragon 3
  13. Hot Blood Story
  14. Hot Blood Wrestle
  15. Hot Blood Soccer
  16. Snow Bros
  17. Guerrilla War
  18. Chip Dale1
  19. Top Gun Dual Fight
  20. World Cup Soccer
  21. Tetris 2
  22. Tank A1998
  23. Street Fighter V
  24. Tiny Toon 2
  25. Super Mario Bros
  26. Super Mario Bros 3
  27. Super Mario Bros 6
  28. Super Mario Bros 14
  29. Adventure Island
  30. Adventure Island 2
  31. Cross Fire
  32. Jackie Chan
  33. Jungle Book
  34. Juuouki
  35. Kick Master
  36. Little Nemodream
  37. Mighty Final Fight
  38. Ninja Gaiden 2
  39. Ninja Gaiden 3
  40. Mitsume Ga Tooru
  41. Plants vs Zombie
  42. Power Blade 2
  43. Batman
  44. Rockman 3
  45. Spider Man
  46. Tom Jerry
  47. Pacmania
  48. RBI Baseball
  49. 1942
  50. 80 Days
  51. Adventure of Dino Riki
  52. Adventures of Lolo
  53. Adventures of Lolo 2
  54. Aether Tigher
  55. Alladin 3
  56. Angry Bird
  57. Argus
  58. Arkanoid
  59. Astro Robo Sasa
  60. Badminton
  61. Ballistic Hayhen
  62. Baltron
  63. Banana
  64. Porter
  65. Bicycle Race
  66. Bokosuka Wars
  67. Bomb
  68. Buggy Popper
  69. Burai Fighter
  70. Bwings
  71. Challenger
  72. Chinese Chess
  73. Chubby Cherub
  74. Boat Race
  75. Defiance
  76. Destroy I
  77. Dig Dug 2
  78. Dough Boy
  79. Dragon
  80. Dr Mario
  81. Duck
  82. Elevator Action
  83. Exed Exes
  84. F1 Race
  85. Family Jockey
  86. Fire Dragon
  87. Flappy
  88. Flipull
  89. Football
  90. Galg
  91. Geimos
  92. Goodhand
  93. Goonies
  94. Gradius
  95. Gyrodine
  96. Gyromite
  97. Gyruss
  98. Harry Potter
  99. Hassle
  100. Hello Kitty
  101. Hokutono Ken
  102. Hovercraft
  103. Hydlide
  104. Ice Hockey
  105. Keroppi No Daibo
  106. Kung Fu
  107. Ladangel
  108. Lot Lot
  109. Mach Rider
  110. Magmax
  111. Metro Cross
  112. Mickey Mouse
  113. Mighty Bomb Jack
  114. Ms Pac Man
  115. Music Moment
  116. Ninja 2
  117. Pachi Com
  118. Pac Land
  119. Paperboy
  120. Pooyan
  121. Power Soccer
  122. The Legend of Kage
  123. Circus Charlie
  124. Solomon S Key
  125. Spartan X
  126. Twinbee
  127. Donkey Kong
  128. Donkey Kong Jr
  129. Donkey Kong 3
  130. Bomber Man
  131. Excitebike
  132. Front Line
  133. Galaga
  134. Galaxian
  135. Lode Runner
  136. Lode Runner 2
  137. Macross
  138. Tennis
  139. Ice Climber
  140. Dig Dug
  141. Pinball
  142. Space Invaders
  143. Super Chinese
  144. Field Combat
  145. Spy Hunter
  146. Spar
  147. Star Force
  148. Star Gate
  149. Street Frenzy
  150. Super Elf
  151. Surface Fire
  152. Swirl
  153. Tactful Monkey
  154. TNT
  155. Top Shot
  156. Ufo Race
  157. Under World
  158. Urban Champion
  159. Village Protector
  160. Warpman
  161. Warrior Chase
  162. Warship
  163. What’s up
  164. Wrestle
  165. Wrestling Champion
  166. Yie Ar Kung Fu
  167. Zero Gravity
  168. Zippy Race

Recensione Gocomma, la console portatile con 168 giochi inclusi

Come va

Per chi scrive, giocare con questa console è stato un breve ma piacevole tuffo nel passato. Ci ha permesso di rispolverare vecchi giochi che hanno fatto parte della nostra infanzia e in effetti difficilmente potrebbe attirare l’attenzione di generazioni diverse dalla nostra. Come chiaro dalla lista sopracitata, quelli inclusi sono infatti videogiochi che hanno fatto la fortuna di console come il Nintendo o delle sale giochi negli anni ‘90.

Emozioni a parte, giocare con Gocomma non è difficile. Non ci sono istruzioni e di giochi che non avevamo mai visto non è stato comunque difficile comprendere in pochi minuti le funzioni dei tasti (che ovviamente variano da titolo a titolo) e lo scopo del gioco.

La risoluzione del display non è altissima ma più che sufficiente per rispettare la grafica dei giochi proposti e dove perde maggiormente è nella resa cromatica. I colori che è in grado di riprodurre sono di numero inferiore a quelli originali, perciò giochi come Super Mario (che chi scrive conosce a menadito) risulteranno visivamente “diversi”.

Ma la grafica non è il solo punto che ci ha fatto storcere un po’ il naso. Sempre per restare in Super Mario, purtroppo qui come in tutti gli altri giochi manca la possibilità di salvare le partite. La console infatti non dispone di memoria, perciò nel momento in cui si spegne o si resetta la console, tutti i progressi fatti andranno perduti.

Ora, per passatempo come Tetris, Arkanoid o una corsa di F1, una partita a calcio o a tennis durante l’attesa dal medico o dal dentista non è importante salvare la partita, ma con Super Mario, Lode Runner o altri giochi che prevedono una storia più o meno lunga da seguire significa che si potranno solo “provare” i primi livelli e mai portare a termine del tutto.

Probabilmente l’assenza di una funzione di salvataggio è resa necessaria dal fatto che vengono caricati titoli di cui probabilmente il produttore non dispone dei permessi necessari per la commercializzazione (dubitiamo che Nintendo abbia dato il via libera per i vari Super Mario integrati). In questo modo infatti diventa una console per provare i giochi e magari invogliare poi l’acquisto degli originali.

Recensione Gocomma, la console portatile con 168 giochi inclusi

Conclusioni

Per il prezzo per cui è proposta – nel momento in cui scriviamo, su GearBest a meno di 15 euro – la console Gocomma è un vero affare. Include 168 giochi, di cui molti tra i più conosciuti e i più in voga negli anni ‘80-’90. Compatta, portatile e con batteria ricaricabile, si può giocare per ore (5 piene con una ricarica completa) e pure sul televisore, magari per passare una serata in compagnia di vecchi amici per ricordare insieme i bei tempi andati o per distrarsi nei momenti di attesa o di pendolarismo.

Pro

  • Economica
  • Batteria ricaricabile e sostituibile
  • Diventa console da salotto collegandola via cavo al TV
  • Tasto reset a filo per evitare pressioni accidentali
  • Buona risposta dei tasti
  • Leggera

Contro

  • Non si possono salvare le partite
  • Bassa qualità dei contatti in plastica
  • Ricarica tramite miniUSB