Recensione Tbao T15, il monitor portatile che vorrete avere sempre con voi

In prova Tbao T15, lo schermo esterno portatile che vi permetterà di non perdervi più un episodio su Netflix nemmeno in aereo o in treno.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Al giorno d’oggi gli smartphone e i tablet sono diventati compagni indispensabili nel quotidiano, che aiutano gli utenti durante tutto l’arco della giornata, anche nei momenti in cui ci si sposta, ad esempio, nei mezzi pubblici, o quando si viaggia in treno o in aereo.

La loro versatilità, dovuta anche alle piccole dimensioni, diventa però un ostacolo nel momento in cui si tenta di trasformarli in macchine per la produttività o per la visione di contenuti multimediali.

Ed allora potrebbe venire in soccorso uno schermo portatile. Abbiamo messo alla prova il Tbao T15, un display esterno touch screen, che si ripromette di fare la felicità di tutti i pendolari. Ecco caratteristiche e come funziona.

Anzitutto l’estetica. All’apertura della confezione, complice anche la custodia incorporata nel monitor, il Tbao T15 sembra quasi un Surface di Microsoft. O almeno, è quella la sensazione che restituisce. Sembra un enorme tablet da 15,6 pollici.

Ed invece, si tratta di uno schermo esterno, un monitor touchscreen portatile pronto ad essere collegato a PC, notebook, ma anche smartphone Android che supportano la modalità Desktop, come gli ultimi Samsung, o anche dispositivi Huawei e Honor, o anche a console come la Nintendo Switch, che fa della portabilità il suo punto di forza.

L’idea della periferica è quella di offrire all’utente, anche in viaggio, o comunque fuori casa, la comodità di un grande schermo su cui lavorare, o giocare, o visionare contenuti multimediali o giocare. O perché no, per tutti i grafici, potrebbe essere valido come secondo monitor, da affiancare al proprio portatile, o PC principale, per lavorare su diversi progetti.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Esteticamente risulta un prodotto gradevole, molto minimale e moderno, dai tratti squadrati e spigolosi. Misura circa 35.60 x 22.40 x 0.90 cm e pesa quasi 1 kg. Non è dunque molto leggero, ma se si considera che offre una diagonale da ben 15,6 pollici, peso e dimensioni sono più che giustificati. Del resto entra in una qualsiasi borsa porta notebook, o comunque in valigia. Inoltre, ha una cover incorporata, che ne facilità il trasporto.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Quanto alla connettività TBao T15 offre due porte USB-C, una delle quali serve per l’alimentazione e la ricarica, mentre l’altra consente il collegamento alle periferiche USB-C compatibili, quindi a smartphone con Modalità Desktop, ma anche a portatili, come Macbook 12, Macbook Pro, gli ultimi Macbook Air, ma anche iPad Pro, e molteplici altri notebook Windows, come i Matebook di Huawei, i Surface di Microsoft e, in generale, qualsiasi portatile dotato di connettività USB-C che funga da sistema di output video.

E’ poi presente una porta mini HDMI, per il collegamento del monitor a Notebook e PC, tramite cavo HDMI. Infine, è anche presente una MicroUSB per il collegamento di mouse e tastiera.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Caratteristiche tecniche

Tbao T15 è uno monitor esterno low cost, con un prezzo di listino piuttosto basso, pari a circa 170 euro, salvo promozioni che variano da un giorno all’altro. Tbao T15 monta un display touchscreen IPS full HD da 15,6 pollici. Si tratta di una superficie molto ampia, che consente di godere a pieno di giochi e soprattutto di film e foto.

Ha una cornice di appena 5 millimetri, quindi particolarmente ridotta, ben ottimizzate, naturalmente più ampie sulla parte inferiore, dove saranno presenti circuiti e cavi interni di collegamento. Copre una gamma di colori non elevatissime, del 72%, mentre l’angolo di visione orizzontale e verticale è di 178 gradi.

Offre un contrasto di 800:1, con un aspect ratio di 16: 9 e un tempo di risposta è 30 m / s. Ha una luminosità di 250cd per metro quadrato e utilizza la tecnologia di visualizzazione retroilluminata a LED.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Al di là di tutti i dati sulla carta, quel che interesserà all’utente è la resa dal vivo. Sicuramente Tbao T15 nonvè un monitor di fascia alta, e lo si percepisce immediatamente, soprattutto quando lo si affianca, come secondo schermo, ad un notebook di fascia medio alta.

Ad esempio, lo abbiamo testato con un Teclast F15, un notebook che certamente non può essere considerato prodotto premium, ma che vanta un monitor FullHD sicuramente più performante di questa periferica esterna.

Affiancando i due monitor, che peraltro hanno una diagonale identica, quello del notebook propone un’immagine più nitida, meglio contrastata, più definita, mentre l’immagine sul Tbao appare leggermente più sbiadita, non molto contrastata e in generale più “slavata”.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Attenzione, però, con questo non intendiamo certamente dire che Tbao abbia una qualità insufficiente. Anche perché, quanto sopra tende a non notarsi nel caso in cui venga utilizzato solo questo monitor esterno, senza paragone diretto con un notebook al fianco.

Allo stesso modo, anche quando si trasmette l’immagine da uno smartphone Android, si apprezzerà maggiormente la qualità dello schermo, senza mezzi di paragone. Il monitor si lascia utilizzare tranquillamente, proponendo all’utente una qualità sufficiente, e in linea con il prezzo offerto.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Buoni gli angoli di visuale, così come buona è la resa mentre si guarda un video su Youtube, su Netflix, o su piattaforme simili. Del resto occorre non dimenticare che Tbao T15 vi permetterà di guardare un film su grande schermo mentre siete in aereo, o in treno, ragion per la quale è possibile giustificare assolutamente una qualità di immagine non perfettamente cristallina come potrebbe essere su un notebook di qualità top da 1000 e passa euro.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

La luminosità non è eccellente, e anche quando la si aumenta al massimo, si noterà un livello non troppo alto. Anche in questo caso, si nota principalmente nel caso in cui si accosti il Tbao ad un notebook o comunque ad uno schermo più luminoso, mentre non da particolarmente fastidio quando lo si utilizza come monitor principale per guardare un film o sfogliare foto.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Venendo sicuramente ai “pro” di questo monitor, oltre al prezzo già accennato, anche la presenza di una batteria interna, che consentirà alla periferica di funzionare anche in assenza di collegamento alla presa elettrica.

Ed è probabilmente questo il principale utilizzo del monitor, che potrà essere posizionato in treno o sul tavolinetto dell’aereo per godersi un film, come quando si è a casa. Naturalmente, quando invece lo si utilizza a casa o in ufficio, sarà possibile collegarlo alla corrente, così da non doversi preoccupare dell’autonomia.

Il produttore assicura 3 ore di riproduzione video continuative, ma sinceramente ne abbiamo accertate meno, anche in considerazione del fatto che abbiamo deciso sin da subito di impostare la luminosità al massimo.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Lo schermo Tbao T15 risulta essere completo anche per gli altoparlanti stereo integrati, anche se manca l’ingresso jack da 3,5mm, che in realtà potrebbe essere sentita come una lacuna importante. La qualità degli altoparlanti è in linea con quella di qualsiasi portatile di fascia media. Il suono è leggermente freddo, mancano i bassi, ma il volume è comunque consistente, e permette tranquillamente la visione di un film.

Come anticipato, però, considerando che il principale uso potrebbe essere quello di guardare filmati in mobilità, la presenza di un jack cuffie poteva certamente aiutare l’utente, così da guardare film anche in luoghi in cui non si è soli. Per farlo, allora, si dovrà sempre sfruttare il jack della periferica collegata al monitor, o il bluetooth dello smartphone per collegare delle cuffie senza filo.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Tornando alle comodità e ai pro, invece, apprezzabile e la cover folio integrata con il monitor. Questa, da un lato, consente di proteggere il monitor durante gli spostamenti, ma offre anche la funzione di stand, che consente di posizionare il monitor con tre diverse angolazioni.

Recensione Tbao T15, il monitor portatile per tutti i pendolari

Conclusioni

Il monitor Tbao T15 è davvero versatile. Può essere utilizzato in viaggio, per guardare un film o una serie TV mentre si è in treno o in ufficio, ma può essere utilizzato anche come secondo schermo per la produttività.

Ancora, immaginatevi di avere una seconda casa al mare o in montagna, e di essere privi di uno schermo per collegare la vostra console da gioco. Insomma, sono tanti gli usi auspicabili per questa periferica, e il fatto che costi davvero poco, al momento solo 125 euro, è un vantaggio da non sottovalutare. La qualità è sufficiente, comunque apprezzabile in questa fascia di prezzo.

Costa solo 167 euro e si acquista direttamente a questo indirizzo nella versione EU con batteria.

La versione da 125 euro senza batteria si acquista da qui.

PRO

  • Cornici ben ottimizzate
  • Batteria interna da 3000 mAh
  • Versatile e compatibile con numerosi dispositivi
  • Prezzo
  • Altoparlanti integrati

CONTRO

  • Nessuna presa jack per cuffie
  • Audio un po’ freddo