Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Siti internet, isola tropicale offre estensione di dominio che vogliono tutti

Siti internet, isola tropicale offre estensione di dominio che vogliono tutti

Pubblicità

Una piccola isola nei Caraibi sta suscitando l’interesse di molte aziende per via del TLD (Top-Level Domain) o dominio di primo livello, che consente di sfruttare per i nomi dei siti.

L’isola in questione è Anguilla, territorio d’oltremare britannico situato nei Caraibi, il più a nord delle Isole Sopravento Settentrionali (Leeward islands) nelle Piccole Antille, conosciuto per gli scogli di corallo e le spiagge di sabbia bianca.

Dagli anni ’90, l’isola vanta un top-level domain (TLD), l’ultima parte del nome di dominio Internet (la sigla alfanumerica che segue il punto più a destra dell’URL) che è .AI. Come è facile immaginare il dominio di primo livello .AI piace molto alle tante aziende che – a vario titolo – si occupano di intelligenza artificiale e vogliono creare siti con nomi che ricadono entro il dominio di primo livello .AI.

I domini di primo livello sono classificati e gestiti dalla Internet Assigned Numbers Authority (IANA) e dalla Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN), enti che gestiscono gli aspetti tecnici e sorvegliano la loro gestione.

Siti internet, isola tropicale offre estensione di dominio che vogliono tutti
Foto di Glenn Carstens-Peters – Unsplash

Tra i tanti nomi di dominio che terminano con l’estensione .AI c’è X.ai di Elon Musk e c’è Character.AI (sito che permette di chattare con qualsiasi personaggio, reale oppure no, o meglio – con le loro versioni generate digitalmente); non mancano nomi quali Google.ai e Facebook.ai che indirizzano i visitatori a pagine web dei big in questione che si occupano di IA, o Microsoft.ai che mostra i servizi AI di Azure.

Il numero totale di registrazioni che terminano con l’estensione .AI – scrive Bloomberg – è raddoppiato dallo scorso anno, e ora si contano 287.432 nomi, secondo quanto riferito da Vince Cate, responsabile da decenni del dominio .AI di Anguilla. Secondo le stime di Cate, le due lettere in questione per i domini permetteranno all’isola di fruttare fino a 30 milioni di dollari nel solo 2023 per le commissioni della registrazione dei nomi a dominio.

L’estensione .AI, come accennato, è sempre più richiesta per la registrazione di domini, soprattutto ora che c’è grande interesse verso l’IA e le aziende vogliono nomi ingegnosi e facili da ricordare, un aspetto importante nella comunicazione, nell’identità e presenza online che contribuisce a formare l’impressione iniziale degli utenti di un sito, suscitare l’interesse e aumentare il traffico.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Sconto del 24% su iMac M3, solo 1412 € per versione 8+10 core

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 330 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 10-core, solo 1412 €, riobasso del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità