ATI in tribunale

di |
logomacitynet696wide

Relazione al bilancio irrealistica e dannosa per gli interessi degli azionisti. Con questa accusa ATI finisce sul banco degli imputati per un nuovo doloroso capitolo di una saga in negativo che dura da qualche mese.

«Irrealisticamente positivo e quindi fuorviante». Con questa accusa sui giudizi espressi da ATI sul proprio bilancio è stato aperto un caso giudiziario negli USA che mira a far risarcire tutti gli investitori che hanno acquistato azioni della società  canadese tra il 13 gennaio del 200 e il 24 maggio dello stesso anno.All’origine del procedimento aperto da Bernard M Gross e Milberg Weiss Bershad Hynes & Lerach, due studi legali USA, le dichiarazioni del CEO di ATI e l’ex responsabile delle operazioni finanziarie che avrebbero messo in luce dati positivi che tanto positivi non erano nel corso della relazione al bilancio quando invece sapevano perfettamente che la situazione non era affatto rosea. Non a caso il 24 maggio ATI distribuì poi un avviso di profitti più bassi della previsione.Una mossa attuata, secondo l’accusa, per massimizzare il prezzo delle azioni quando invece queste sarebbero rimaste a livelli più bassi se fosse stata detta tutta la verità ATI respinge le insinuazioni e promette di difendersi con tutti i mezzi a sua disposizione. Il rischio sarebbe quello di pagare, oltre che una multa alla Federal Trade Commission, forti rimborsi agli azionisti.