Apple abbandonerà  WebObjects in Mac OS X Snow Leopard Server?

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcuni siti che si occupano di indiscrezioni il framework WebObjects non sarà  con ogni probabilità  più incluso nella versione server di Mac OS X 10.6 Leopard. Apple perde un pezzo della storica acquisizione di NeXT?

Appleinsider riporta che fonti non meglio precisate affermano che Apple non includerà  più il framework WebObjects nella futura versione server di Mac OS X Snow Leopard. In effetti, tutti i riferimenti a WebObjects e applicazioni server Java three-tier sono spariti nella pagina con le informazioni sulla versione server di Mac OS X. Il prodotto fu uno dei frutti dell’acquisizione di NeXT nel lontano 1996. Originariamente a listino con prezzi da 50.000$, Apple ha in seguito abbassato il prezzo portandolo a 699$ nel 2000 e offrendolo infine gratuitamente come sistema di deployment e sviluppo di serie con Mac OS X Server.

Tra i siti web più famosi che sfruttano WebObjects c’è l’AppleStore ma anche l’iTunes Store, i siti della serie .mac, iTunes U e l’App Store per l’iPhone. Nonostante sia stato usato anche da importanti aziende al di fuori di Apple (Disney, Dell Computer e BBC News, ad esempio), il framework non hai mai ottenuto il successo meritato.

Secondo Appleinsider WebObjects continuerà  ad essere usato all’interno di Apple, mentre gli sviluppatori potranno usare tecnologie di sviluppo web come Ruby on Rails (che Apple includerà  in Mac OS X Server) o la più familiare accoppiata PHP e MySQL da tempo integrati in Mac OS X Server.

[A cura di Mauro Notarianni]