Apple anticipa il PowerBook G5, ma solo nell’HTML

di |
logomacitynet696wide

Errore o anticipazione non si sa, ma nel codice HTML della pagina web dei portatili di Apple sarebbe stato presente fino a qualche ora fa una indicazione di PowerBook G5, ovvero il nuovo portatile dotato del potente processore di IBM, attesissimo.

Un lettore del sito britannico The Register ha segnalato che il codice HTML che componeva fino a poche ore fa la pagina www.apple.com/powerbook indicava un particolare di assoluto interesse.

Spulciando tra i tag e quant’altro avrebbe trovato l’indicazione che riportiamo qui sotto:

come è chiaramente leggibile al termine dell’intero codice originario si citerebbe un tale PowerBook G5, atteso da un po’ tutti da tempo, e che Apple ovviamente non conferma, come non conferma nulla di quello che non è stato ufficializzato dal rilascio di prodotti reali.

Il sito inglese rivendica la scoperta fatta dal suo lettore ma indica anche in un’ora solamente il tempo trascorso dalla pubblicazione dell’articolo in questione e il nuovo codice HTML, come quello leggibile ora: l’indicazione apple_g5_powerbook è stata corretta in apple_g4_powerbook.

Poco importa sapere che Avenue A è un sito di marketing, del gruppo aQuantive di Seattle, al quale punta la pagina web di Apple e al quale viene demandato il calcolo degli accessi del sito, più importante è sapere che effettivamente ogni singola pagina di un prodotto di Apple contiene lo stesso tipo di codice ma con una indicazione molto precisa ed esatta del computer in questione, per esempio apple_g5_xserve e non genericamente apple_xserve.

L’ipotesi che si tratti di un codice anticipatore di un imminente rilascio di un PowerBook con G5 potrebbe essere sostenuta ma anche la possibilità  di errore resta in piedi, visto che conteggiare gli accessi alla pagine del PowerBook G5 quando questo ancora non esiste risulterebbe un computo fuorviante per Apple, ancor più nell’imminenza di un possibile rilascio reale di tale computer, mischiando i dati dell’accesso alle pagine relative al PowerBook G4 con quelle del PowerBook G5.

Se tutto è accaduto realmente anche se non si tratta di un’anticipazione vera e propria, scartata la possibilità  di errore, quantomeno è un’ammissione che prima o poi un PowerBook G5 ci sarà … chi aveva dubbi al riguardo?