Cubo malato, ecco come guarirlo

di |
logomacitynet696wide

Il vostor cubo si accende e si spegne senza motivo? State pensando che la spedizione in Olanda per la riparazione sarà un processo lungo e doloroso? La soluzione ai vostri guai potrebbe non essere così difficile…

Il Cubo non ha avuto molta fortuna fino ad oggi. Presentato ai media e al pubblico lo scorso agosto a New York tra i plausi dei media per il suo design, è poi stato al centro di critiche e polemiche per la scarsa accettazione da parte degli utenti. Oltre ai guai di marketing si sono poi aggiunti quelli che più fastidiosi e inconcepibili per chi si è lasciato affascinare dal suo stile, al sistema di accensione e spegnimento. Molti esemplari, infatti, hanno manifestato fin dai primi giorni dopo l’acquisto avvii e spegnimenti “random” in alcuni casi tanto frquenti da rendere impossibile l’utilizzo della macchina. Apple ha poi confermato che il problema era dovuto ad un chip e che qualunque tentativo di riparazione che non avesse comportato la sostituzione di questa componente era da considerare un palliativo ma non una soluzione. Ora, a qualche mese di distanza dalle prime conferme al problema anche da parte di nostri lettori, apprendiamo che alcuni di essi hanno felicemente risolto i loro guai inviando la macchina in riparazione. Ritenendo che possa essere utile, oltre che una testimonianza di efficienza da parte dell’assistenza di Apple, riportiamo a titolo di esempio l’esperienza di un utente che tra i primi ha spedito la macchina in Olanda, presso il cnetro di assistenza autorizzato della Mela.

I problemi – ci dice il nostro – si sono verificati subito, appena dopo l’arrivo del Cubo a casa mia. Su segnalazione del mio rivenditore mi sono rivolto ad Apple Assistenza subito la persona che mi ha risposto mi ha detto che qualsiasi rimedio sarebbe stato temporaneo perchè occorreva “cambiare un chip” non meglio specificato.
Al corrente della cosa, per evitare di spedire il cubo in Olanda (immaginando tempi biblici di restituzione) ho cercato tra i vari Mac Store di Milano se c’era qualcuno in grado di fare questo tipo di intervento ed ho avuto l’impressione che essi avessero avuto istruzioni da Apple stessa di non effettuare questa riparazione.
Dopo vari tentennamenti (anche perchè ero fermamente convinto che si trattasse di un contatto risolvibile con un posizionamento “strategico” del cubo, cosa poi ivelatasi infondata) ho ricontattato Apple per l’apertura della assistenza dei primi 90 giorni. Fatto questo l’unico problema è stato concordare il prelievo con il DHL che pareva facesse apposta a creare degli impedimenti, quando è arrivato il corriere si è presentato con uno scatolone apposito e due fogli di istruzioni per l’imballo della cpu e del trasformatore (che non gli ho dato). La ragazza di Apple mi aveva suggerito di trattenere il corriere per il tempo destinato all’imballo, spiegandomi che la cosa sarebbe prevista in due tempi: ti portano lo scatolone, tu imballi il cubo, poi loro passano a prenderlo imballato; cosa che ho fatto senza difficoltà  anche perchè il corriere aveva già  ritirato un altro cubo e sapeva come fare.
Per farla breve il pacco è stato spedito di giovedi pomeriggio e mercoledi della settimana dopo mi è stato riconsegnato (tre giorni lavorativi!). Cosa sia stato fatto non lo so (non c’è nessun foglio che lo dica), il serial number è lo stesso, e aperto sembra assolutamente come prima, solo che adesso funziona perfettamente.
Tra l’altro la ragazza di Apple mi aveva raccomandato di fare il backup di tutti i dati, ma non è stato manomesso nulla, tutto era come prima. L’unica raccomandazione: pazienza al telefono e farsi spiegare bene cosa fare (le ragazze al telefono sono gentilissime).”

Sull’argomento è aperto un Thread sul nostro forum