DVD Jon posa gli occhi su iTunes

di |
logomacitynet696wide

Jon Lech Johansen, l’€™inventore dell’€™hack dei DVD, punta le canzoni di iTunes Music Store e propone un hack che cancella la protezione inventata da Apple. Per ora solo è poco più che un esperimento per iniziati, ma Cupertino potrebbe essere costretta a correre ai ripari da subito.

Si chiama Jon Lech Johansen, ma per molti media e il mondo degli hackers solo come DVD Jon, un soprannome che gli deriva dal suo recente passato e che si è conquistato realizzando una delle più temute modifiche ai sistemi di protezione dei contenuti digitali, quella che impedisce la copia dei DVD.

DVD Jon, che si era conquistato le copertine di numerosi giornali e molto spazio nell’€™informazione (oltre che una causa in tribunale) torna ora alla ribalta per un nuovo e potenzialmente altrettanto clamoroso hack, quello a FairPlay, il sistema che protegge dalla copia illegale le tracce di iTunes Music Store.

Il link ad un programma denominato QTFairUse è comparso nei giorni scorsi sul suo Blog. QTFairUse sarebbe in grado di riprodurre un file in AAC usando il normale Player di QuickTime e registrare la traccia protetta.

Il programma non è però certo alla portata di tutti. Viene proposto in linguaggio C non compilato e in aggiunta a questo, si legge su alcuni siti, rimuove dati essenziali che un normale player richiede per riprodurre correttamente l’€™audio.
Pur essendo ben distante dall’€™essere una vera e propria applicazione QTFairUse, in ogni caso, indica una strada che altri hacker potranno seguire per creare programmi in grado di cancellare FairUse e proteggere l’€™audio acquistato via iTunes Music Store.

In passato simili hack sono stati realizzati anche per file protetti in Windows Media Audio; Microsoft ha provveduto ad immediate modifiche in maniera tale da chiudere il buco. E’€™ probabile che anche Apple possa operare a breve in questo modo, modificando QuickTime che il perno intorno a cui si incentra la strategia di protezione proposta da DVD Jon.