Dischi Toshiba, nuova tecnologia per aumentare la capienza

di |
logomacitynet696wide

Toshiba annuncia una nuova tecnologia che permetterà  l’aumento della densità  di registrazione dei dati di oltre il 30%. Utile soprattutto per i dischi usati negli iPod.

Una nuova tecnologia potrebbe a breve aumentare la capienza degli attuali iPod di oltre il 30%. Ad annunciarla è Toshiba, uno specialista dei dischi fissi, in particolare quelli compatti da 1,8 pollici.

Il nuovo sistema di archiviazione abbina l’€™ormai comune registrazione perpendicolare al Discrete Track Recording, una particolare metodologia di realizzazione dei piatti magnetici che sfrutta delle speciali scanalature tra le tracce. Toshiba spiega che grazie a questo sistema si riducono i disturbi magnetici tra una traccia e l’€™altra incrementando conseguentemente la densità  di registrazione dei dati portandola a 516 Megabit per millimetro quadrato. In termini pratici tutto questo significa che un piatto che oggi è in grado di archiviare 80 GB passa a 120 GB, senza alcun aumento di dimensioni fisiche né particolari problemi tecnologici.

Toshiba precisa che il metodo è di particolare interesse per i dischi di ridotte dimensioni, quelli da 1,8 pollici e quelli da 2,5 pollici. Apple usa sia gli uni che gli altri; i primi negli iPod i secondi in tutti i portatili, siano essi MacBook che MacBook Pro. I nuovi iPod hanno adottato un disco di nuova generazione prodotto proprio da Toshiba con capienza da 80 GB.

Il lancio dei dischi con DTR è previsto per il 2009. Prima di allora è molto probabile che anche gli attuali dischi da 80 e 160 GB saranno stati rivisti e aumentati di capienza indipendentemente dall’€™adozione della tecnologia, attualmente ancora sperimentale benché applicata in qualche prototipo.