Google dentro al PC

di |
logomacitynet696wide

Google prepara un software in grado di diventare un’estensione del sistema operativo e di attuare ricerche in locale e in remoto. Obbiettivo: non farsi schiacciare dai progetti di Microsoft.

Google entrerà  nel cuore dei PC. La notizia che il più popolare motore di ricerca pianifica il rilascio di un software in grado di operare come estensione del sistema operativo e operare sia in locale che in remoto, giunge dal New York Times.

Secondo l’€™autorevole giornale americano Google starebbe testando il software, nome in codice Puffin, da circa un anno. Si tratterebbe di un pacchetto scaricabile gratuitamente dal sito di Google e liberamente scaricabile da tutti coloro che vorranno farlo. Una volta installato permetterebbe ricerche sia sull’€™HD, sostituendo o affiancandosi al motore di ricerca di Windows, sia in remoto.

La strategia di Google, argomenta il New York Times, partirebbe da una necessità  difensiva. In particolare la società  americana che si appresta alla quotazione in borsa, avrebbe individuato in Longhorn, il nuovo OS in corso di preparazione da parte di Microsoft, un potenziale pericolo per il suo business. La progressiva sparizione del browser come software indipendente e l’€™integrazione di alcune delle sue funzionalità  all’€™interno del sistema operativo potrebbero condurre a potenzialmente al ridimensionamento se non alla sparizione del motore di ricerca. Ben cosciente di questa prospettiva un anno fa Google ha reclutato un ingegnere di Microsoft per sovrintendere il progetto Puffin.