Il futuro è degli SmartPhone

di |
logomacitynet696wide

I “cellulari intelligenti”, ibrido tra computer, palmare e telefonino, stanno per conquistare il mercato. Ma non subito, ci vorranno ancora due o tre semestri, secondo In-Stat/MDR

Non ne potremo più fare a meno. Loro, i “telefonini intelligenti”, saranno nelle nostre tasche. Pronti a collegarsi a Internet, mostrarci foto, siti web, appuntamenti e posta elettronica. Insomma, trasformeranno l’oggetto cellulare da apparecchio che si tiene accanto all’orecchio in oggetto da guardare, manipolandolo a vista.

Secondo la società  di ricerche di mercato In-Stat/MDR, invece, gli smartphone stanno arrivando, anche se ci vorrà  ancora del tempo prima che si affermino completamente. Per adesso, l’orizzonte temporale è di un anno e mezzo per vederne una diffusione ampia, e di cinque anni prima che si possa parlare di “sostituzione” dei vecchi cellulari in grado di telefonare, mandare sms e poco più.

Tra i punti di forza dei telefoni intelligenti, c’è la capacità  di trasformarsi in piccoli computer “all purposes”, buoni per tutti gli usi quando si installa una nuova applicazione, esattamente come avviene con i computer. Ma in realtà  sino a questo momento sono stati bloccati da una serie di fattori negativi.

Scarsa durata delle batterie, poca memoria, processori mediocri, cattiva integrazione con le applicazioni dei computer, lancio di tecnologie concorrenti al Gsm che hanno rallentato lo sviluppo di interfacce e standard di funzionalità  (non è un caso se nessun telefono Umts è recensito per le sue caratteristiche di smartphone) oltre all’elevato costo.

Nei prossimi mesi questa tendenza si dovrebbe invertire, tanto da far affermare al centro per le ricerche di mercato che Symbian e Microsoft conquisteranno il mercato, mentre su PalmOs e Linux potrebbe calare un drammatico silenzio.

Non è certo se i nuovi smartphone saranno l’oggetto della convergenza digitale della quale da quasi dieci anni molti studiosi ed esperti di marketing ragionano, però è sicuro che lo sviluppo di nuove funzionalità  dei telefono cellulari non potrà  avvenire senza che ci sia allo stesso tempo la nascita di nuovi bisogni da parte del pubblico. In questo senso, la diffusione di Internet e dei personal computer stanno creando un nuovo modo di gestire la propria vita personale.

Cinque anni rappresentano un ciclo industriale completo e dieci sono praticamente un’era geologica. La previsione basata sull’analisi dei dati da parte di In-Stat/MDR in questo cerca di profetizzare tendenze che rimangono – tuttavia – assolutamente indistinte nel loro concreto realizzarsi.